Contenuto sponsorizzato

Chiama la polizia per denunciare che è armato di pistola e coltello al Bosco della città

L'allarme scatta intorno alle 16 di martedì 11 dicembre, quando una telefonata segnala la presenza di un uomo armato in area "Vanezom" al Bosco della città. Una situazione pericolosa e delicata, il ragazzo in grossa difficoltà e tante persone in zona

Pubblicato il - 12 dicembre 2018 - 13:58

TRENTO. Un uomo armato di pistola e coltello al Bosco della città. L'allarme scatta intorno alle 16 di martedì 11 dicembre, quando una telefonata segnala la presenza di un uomo armato in area "Vanezom". 

 

Mentre le volanti si portano sul posto, l'operatore radio capisce che qualcosa non quadra, la voce e le parole tradiscono il ragazzo, e l'agente individua che la persona armata è proprio quella al telefono. 

 

Nel frattempo i poliziotti, giunti al Bosco della città, hanno individuato il giovane su una panchina, ma il ragazzo è risultato inavvicinabile in quanto alla vista degli agenti, inizia a minacciare le forze dell'ordine con la pistola e quindi estrae dalla tasca anche un grosso coltello a serramanico.

 

A quel punto inizia una lunga fase di trattativa su più fronti: da un lato l’operatore radio sempre in linea telefonica con il ragazzo per comprendere le ragioni del gesto, tranquillizzarlo e convincerlo a gettare le armi, e dall’altra l’equipaggio della volante pronta a entrare in azione per avvicinarsi e neutralizzarlo e in costante contatto con la sala operativa.

 

Una situazione di stallo e sul posto si sono portati altri equipaggi per isolare la zona, frequentata in quel momento da numerose persone per portare a passeggio il cane e praticare sport. Una situazione delicata e pericolosa, ma un ragazzo anche in forte difficoltà.

 

Dopo oltre un'ora di mediazione telefonica, il ragazzo si è convinto a depositare pistola e coltello, ma di farsi avvicinare solo da un unico poliziotto, dietro le rassicurazioni del caso.

 

Una volta raggiunto il ragazzo, si è potuto verificare che come l’arma fosse una pistola scacciacani, alla quale il giovane aveva tolto il tappo rosso.

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 marzo - 19:01

Non è solo una questione di prezzo, la filosofia dell'accoglienza è simile a quelle delle strutture extralberghiere, cioè la famigliarità di un agriturismo oppure di un bed and breakfast. Questaè una forma di ospitalità turistica pensata per i centri storici. Una soluzione che crea un 'senso di vicinato', risparmia l'ambiente e valorizza gli edifici già esistenti

20 marzo - 13:55

Era successo a Catania nel 2016. I due cani avevano aggredito il bimbo davanti alla madre ed erano poi stati affidati all'Arcadia Onlus di Rovereto

20 marzo - 17:13

La correlazione evidenziata nello studio pubblicato sul Journal of Alzheimer’s Disease dai ricercatori della National university of Singapore. Bastano 300 grammi, appena due porzioni a settimana, per dimezzare il rischio di sviluppare un disturbo cognitivo minore dopo i 60 anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato