Contenuto sponsorizzato

Colpita da un malore sul lago, è morta la surfista di 72 anni

Il decesso è avvenuto ieri mattina al Santa Chiara. La donna era stata colta da un malore mercoledì. La famiglia ha acconsentito alla donazione degli organi 

Pubblicato il - 29 settembre 2018 - 19:20

TRENTO. Non ce l'ha fatta la donna di 72 anni che giovedì scorso era stata colta da un malore sul lago di Riva del Garda mentre stava praticando surf.

 

La donna, una turista tedesca in vacanza sul Garda, insieme al marito, era stata trovata da alcuni allievi di una scuola surf con la faccia immersa nell'acqua . Sono stati loro i primi a soccorrerla e a dare l'allarme.

 

Sul posto si è portata una squadra nautica dei vigili del fuoco di Riva del Garda che hanno riportato il corpo a riva. Fin da subito le condizioni della settantaduenne si sono dimostrate gravi. L’equipe medica arrivata sul posto ha avviato le manovre di rianimazione che hanno dato esito positivo. In gravissime condizioni la donna era stata trasportata in elicottero al Santa Chiara.

 

Ieri mattina, purtroppo, il decesso. La famiglia ha dato l'ok per la donazione degli organi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 17:49

Sono stati analizzati 2.227 tamponi, 22 i test risultati positivi, nessun minorenne. Il rapporto contagi/tamponi si attesta a 0,99%. Sono 6 le persone che presentano sintomi

23 settembre - 16:35

Il massimo rappresentante della Lega in Trentino, colui che è presidente del partito di governo in provincia commenta sui social che con Ianeselli a sindaco di Trento la città è caduta in basso e poi sotterra il livello della discussione con questo commento rivolto a Rossella, una utente che si è azzardata a commentare quanto da lui postato

21 settembre - 16:55

I carabinieri hanno rinvenuto, nascosti nella camera da letto, 350 grammi di hashish. La difesa dei due fidanzati accusati di spaccio: “È per uso personale”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato