Contenuto sponsorizzato

Degrado e razzie all'ex Villa Rosa, chiesti a due dirigenti e a un tecnico dell'Azienda sanitaria 204 mila euro

Per la Procura della Corte dei Conti la responsabilità per "grave e colpevole negligenza" ricade sui dipendenti dell'Apss. Dalla struttura asportata più di una tonnellata di fili di rame

Pubblicato il - 27 febbraio 2018 - 10:38

PERGINE. Dopo il trasloco del 2015, la struttura che ospitava Villa Rosa è stata completamente razziata: dall'interno sono stati asportati centinaia di metri di filo di rame e gli interni sono stati distrutti. Un danno che la Procura regionale della Corte dei Conti ha quantificato in 204 mila euro

 

Il degrado che indisturbato si protraeva in una struttura pubblica è stato segnalato da una petizione, più di 500 firme che di cittadini indignati e preoccupati per la situazione che si stava protraendo da tempo.

 

A rispondere della situazione che si è creata, responsabili per la Procura dello stato in cui versa l'immobile e responsabili del danno erariale, sono due dirigenti e un tecnico dell'Azienda sanitaria trentina. 

 

Il pm Marcovalerio Pozzato ha emesso le citazioni a carico di Marco Trentinaglia, direttore del Servizio immobili dell'Apss, di Claudio Candioli, dirigente del Nucleo gestione immobili dell'Apss e Stefano Zanghellini responsabile per il Servizio immobili della zona di Pergine.

 

Le accuse della Procura sono ora da dimostrare e c'è lo spazio per la difesa che ha già contestato la tesi dell'accusa. Ma i rilievi di Pozzato sono pesanti: per l'accusa "i comportamenti gravemente omissivi" del tecnico e dei dirigenti sono da attribuire "alla grave e colpevole negligenza".

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 marzo 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 aprile - 20:00

La Pat ha consegnato ai supermercati 150mila mascherine che saranno distribuite ai clienti prima di entrare. Fugatti: “A breve scatterà l’obbligo di indossarle all’interno dei negozi, non sono usa e getta possono essere riutilizzate”. Via libera anche per le domande del “bonus alimentare”

05 aprile - 21:58
Il sindaco, Michael Rech, ricevuta conferma dal Servizio foreste e fauna della Provincia, ha provveduto a informare la popolazione. Le tracce del plantigrado sono state rinvenute sul territorio comunale e ha messo a soqquadro malga Valli per spostarsi verso Scanuppia
05 aprile - 19:03

L'aggiornamento di Provincia e Apss: 1.643 in isolamento domiciliare, 311 in Rsa mentre i casi complessivi riguardano 758 persone, 151 nelle case di cura e 15 in strutture intermedie. Sono 306 i pazienti ricoverati senza ventilazione, 46 in ventilazione semi-invasiva e 80 in ventilazione invasiva. Sono invece 10 i guariti e 263 i guariti clinicamente

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato