Contenuto sponsorizzato

Degrado e razzie all'ex Villa Rosa, chiesti a due dirigenti e a un tecnico dell'Azienda sanitaria 204 mila euro

Per la Procura della Corte dei Conti la responsabilità per "grave e colpevole negligenza" ricade sui dipendenti dell'Apss. Dalla struttura asportata più di una tonnellata di fili di rame

Pubblicato il - 27 febbraio 2018 - 10:38

PERGINE. Dopo il trasloco del 2015, la struttura che ospitava Villa Rosa è stata completamente razziata: dall'interno sono stati asportati centinaia di metri di filo di rame e gli interni sono stati distrutti. Un danno che la Procura regionale della Corte dei Conti ha quantificato in 204 mila euro

 

Il degrado che indisturbato si protraeva in una struttura pubblica è stato segnalato da una petizione, più di 500 firme che di cittadini indignati e preoccupati per la situazione che si stava protraendo da tempo.

 

A rispondere della situazione che si è creata, responsabili per la Procura dello stato in cui versa l'immobile e responsabili del danno erariale, sono due dirigenti e un tecnico dell'Azienda sanitaria trentina. 

 

Il pm Marcovalerio Pozzato ha emesso le citazioni a carico di Marco Trentinaglia, direttore del Servizio immobili dell'Apss, di Claudio Candioli, dirigente del Nucleo gestione immobili dell'Apss e Stefano Zanghellini responsabile per il Servizio immobili della zona di Pergine.

 

Le accuse della Procura sono ora da dimostrare e c'è lo spazio per la difesa che ha già contestato la tesi dell'accusa. Ma i rilievi di Pozzato sono pesanti: per l'accusa "i comportamenti gravemente omissivi" del tecnico e dei dirigenti sono da attribuire "alla grave e colpevole negligenza".

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 settembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 settembre - 19:28

Elisa Filippi, renziana doc, oggi ha spiegato di non avere dichiarazioni da fare. Tra i possibili parlamentari pronti a seguire Renzi salta fuori anche il nome della senatrice Conzatti di Forza Italia. Intanto c'è attesa per l'appuntamento di giovedì a Trento con il vicepresidente alla Camera Ettore Rosato (pronto a seguire Renzi)  

17 settembre - 14:15

Dura interrogazione dell'ex assessore del Pd, il quale interviene sulla querelle della rinuncia di 1 milione di euro, anche di provenienza europea, da parte della Provincia a trazione Lega. Le risorse destinate per progetti di integrazione, ora piazza Dante dovrebbe restituire il 60% già anticipato dallo Stato

17 settembre - 12:13

La segretaria del Partito democratico Trentino ha fatto sapere che non prenderà parte all'incontro che si terrà giovedì nel capoluogo con il vicepresidente della Camera Ettore Rosato: "Sarebbe avvallare la scissione''. Per Maestri "Gli elettori del Pd hanno chiesto unità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato