Contenuto sponsorizzato

Dopo un po' di birre viene loro l'ispirazione e deturpano un muro, denunciati dai carabinieri

I militari sono intervenuti dopo le segnalazioni di alcuni ciclisti. I ragazzi, due 20enni arcensi, avevano realizzato un murales di 12 metri per 2 sul muro dell'Aquafil

Pubblicato il - 13 aprile 2018 - 15:46

ARCO. Dopo aver bevuto qualche birra hanno deciso di realizzare la loro ''opera d'arte'' ma sono stati segnalati dai ciclisti in transito. Due giovani sono stati identificati e denunciati per deturpamento e imbrattamento di cose immobili dai carabinieri. E' successo ad Arco. I militari della locale stazione sono stati allertati da varie persone che si trovavano a passare sulla ciclabile che porta a Torbole perché due giovani stavano imbrattando il muro perimetrale della ditta Aquafil, in zona industriale.

 

I carabinieri si sono portati sul posto e hanno identificato due giovani arcensi, entrambi di 20 anni, mentre si stavano apprestando ad allontanarsi dal luogo con un grosso zaino e le mani ancora sporche di vernice. Il prosieguo degli accertamenti ha consentito di avere la certezza sugli autori dell’enorme graffito della lunghezza di 12 metri per 2. L’immediata perquisizione dello zaino ha permesso di rinvenire 21 bombolette spray di vari colori, guanti in lattice ed ugelli per differenziare il tipo di spruzzo.

 

Ai due giovani non è rimasto che confessare di essere gli autori dell’imbrattamento, giustificandosi dicendo che avevano voglia di disegnare quindi si sono recati lungo il fiume Sarca e dopo aver bevuto qualche birra hanno deciso di spruzzare quel muro poiché uno di loro definendosi un artista aveva avuto l‘ispirazione.

 

I due condotti in caserma sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Rovereto per deturpamento e imbrattamento di cose immobili.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 luglio - 11:58

La candidata di “Si può fare” sostiene di essere la prima e unica donna in corsa per la carica di sindaca a Trento, ma non è così. Nel 2009 e nel 2015 Sinistra e Lega Nord presentarono due donne, mentre oggi c’è la candidata pentastellata: “Si vede che la mia avversaria non segue l’attività politica della città, nel M5s non abbiamo problemi con la parità di genere”

05 luglio - 10:19

Mentre a Bolzano si riparte oggi con i negozi aperti ad orario completo dopo due mesi di chiusura per il lockdown dando spinta all'economia, a Trento entra in vigore la legge di Failoni e Fugatti che stabilisce la chiusura dei punti vendita. 
E' scontro con il Comune, l'assessore Stanchina: "Ancora una volta una confusione terribile e danni economici per la città. L'Amministrazione farà di tutto per tutelare i propri commercianti"

05 luglio - 12:27

L'incidente è avvenuto sul territorio di Brentonico. La donna è stato trasportata in ospedale a Rovereto

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato