Contenuto sponsorizzato

E' Silvano Anselmi, già vicesindaco, l'uomo travolto dalla sua stessa auto

E' successo a Brez, in Val di Non. L'uomo aveva 52 anni e aveva appena parcheggiato l'auto, forse senza tirare il freno a mano

Pubblicato il - 14 aprile 2018 - 15:15

BREZ. E' Silvano Anselmi, l'uomo di 52 anni travolto dalla sua auto, parcheggiata in discesa e della quale non aveva tirato il freno a mano.

 

L'uomo, già vice sindaco del posto e persona molto nota, è rientrato alla sua abitazione di Brez, in località Maso Plaz, verso mezzanotte e dopo aver parcheggiato la propria vettura nel piazzale antistante è stato travolto dal mezzo. 

 

Sono stati immediatamente attivati i soccorsi che si sono portati sul luogo dell'incidente con due ambulanze, l'elicottero sanitario e i Vigili del fuoco volontari della zona, ma non c'è stato nulla da fare, il decesso è avvenuto poco dopo. 

 

I carabinieri di Revò stanno ora ricostruendo la dinamica, verificando se la disattenzione di non aver tirato il freno a mano sia stata fatale, se l'uomo sia stato travolto inaspettatamente o se l'investimento sia avvenuto nel tentativo di fermare la macchina mentre si muoveva con nessuno a bordo.

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.20 del 18 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 ottobre - 06:01

Con l'appello si chiede la progressiva eliminazione dell'uso dei pesticidi di sintesi in agricoltura e l'istituzione di un biodistretto sull'intero territorio della regione. Sono tre i candidati presidenti che fino ad oggi hanno firmato: Antonella Valer, Filippo Castaldini e Filippo Degasperi.

18 ottobre - 20:21

In moltissimi questo pomeriggio ad accogliere Silvio Berlusconi a Trento. Toni molti duri nei confronti del Governo che "sta facendo fare brutta figura all'Italia" e verso i 5 Stelle "Che non sanno fare nulla" 

18 ottobre - 19:43

Preoccupato per le politiche nazionali che potrebbero minare l'unità dell'Europa: "Una scelta suicida affidarsi a loro perché la vostra autonomia è nata dentro l'Europa unita". Giorgio Tonini: "Salvini non ha nemmeno permesso a Fugatti di mettere il suo nome nel simbolo. Che autonomia sarà se nemmeno il governatore sarà autonomo dal governo nazionale?"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato