Contenuto sponsorizzato

Era arrivato in Italia con un visto turistico, fermato a Merano con mezzo chilo di cocaina

L'attività di indagine è stata effettuata dalla sezione narcotici della squadra mobile e dai carabinieri della compagnia di Silandro tra la Val Venosta e Merano

Pubblicato il - 11 aprile 2018 - 11:46

MERANO. Era arrivato in Italia con un visto turistico ed è stato arrestato a Merano. A finire nei guai è un uomo di origine albanese.

 

In occasione di un’attività di indagine effettuata dalla sezione narcotici della squadra mobile e dai carabinieri della compagnia di Silandro tra la Val Venosta e Merano, l'uomo era già stato notato aggirarsi nella zona dell’Ospedale di Merano.

 

A seguito di precise richieste circa la sua presenza in Alto Adige, lo straniero ha dichiarato falsamente di essere appena giunto in Italia ed era in cerca di una sistemazione allogiativa.

 

Dal momento che in realtà lo straniero aveva già un domicilio e data la vaghezze delle risposte fornite, è stata effettuata una perquisizione locale e personale a seguito della quale sono state sequestrate 4 confezioni di nylon con all’interno, complessivamente, oltre mezzo chilo di cocaina e un bilancino di precisione.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.31 del 13 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 novembre - 19:04

Dopo la storia che abbiamo raccontato di Gianpaolo e Laura sono stati molti i trentini che hanno deciso di offrire il proprio aiuto. Intanto anche oggi hanno trascorso la giornata al freddo. Tra le offerte di aiuto non è mancato anche chi ha deciso di informarsi per pagare una settimana alla coppia in ostello in un B&B dove poter dormire al caldo

13 novembre - 19:56

Il maltempo ha causato sia l’interruzione della fornitura esterna di energia elettrica, necessaria per la trazione dei treni e il funzionamento delle apparecchiature tecnologiche, sia la caduta di alberi sulla linea ferroviaria. Nella giornata odierna si sono registrati non pochi disagi per i viaggiatori, salvo imprevisti la linea dovrebbe essere riattivata nella mattinata di domani

 

13 novembre - 12:44

A esprimere forti perplessità sull'operazione i territori. E arriva la presa di posizione, pubblica, di Simone Santuari, presidente della comunità valle di Cembra a rappresentare anche le preoccupazioni di molti sindaci. Santuari: "Lavoriamo a consolidare il rapporto tra la valle di Cembra e la Rotaliana per cercare di costruire un percorso tra le due Comunità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato