Contenuto sponsorizzato

Esce di pista e sbatte contro rocce e alberi, grave uno sciatore di Sant'Orsola

L'incidente è avvenuto poco dopo mezzogiorno. L'uomo di 48 anni è stato elitrasportato all'ospedale Santa Chiara di Trento

Pubblicato il - 20 gennaio 2018 - 17:23

PANAROTTA. Uno sciatore è rimasto coinvolto in gravissimo incidente sulle piste della Panarotta. E' successo poco dopo mezzogiorno, quando l'uomo di Sant'Orsola di 48 anni prima ha perso il controllo degli sci e quindi è finito fuori pista.

 

L'uomo, un poliziotto, è ruzzolato per oltre dieci metri e ha riportato numerose ferite, anche alla testa, dopo aver sbattuto contro rocce e alberi. Immediato l'allarme lanciata dalla famiglia e sul posto si sono portati gli addetti pista, il soccorso, compreso l'elicottero, e le forze dell'ordine per ricostruire dinamica e cause dell'incidente.

 

Lo sciatore è stato stabilizzato sul posto prima del trasporto in gravi condizioni all'ospedale Santa Chiara.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 27 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 ottobre - 20:24

Recentemente la Pat ha modificato i criteri dell'isolamento della classe: 2 alunni per il primo ciclo dell'infanzia, 1 studente negli istituti superiori. I pediatri: "Sono decisioni politiche. I minorenni sono spesso asintomatici e pauci-sintomatici e questo è rassicurante dal punto di vista del decorso della malattia, ma comunque c'è un fattore di rischio legato alla contagiosità che poi può arrivare in famiglia"

27 ottobre - 20:09

Tra i nuovi contagiati, 146 persone presentano sintomi, 3 casi sono ricondotti alla fascia d'età 0-5 anni, 15 positivi invece tra 6-15 anni, mentre 30 infezioni riguardano gli over 70 anni. Ci sono inoltre 33 nuovi casi tra bambini e ragazzi in età scolare

27 ottobre - 20:00

Il presidente Conte ha fatto il punto sul suo dpcm e sul nuovo decreto che accompagna le misure restrittive con molte risorse economiche di sostegno per chi è costretto a ridurre o chiudere la propria attività. Gualtieri: ''Abbiamo scelto le modalità più rapide di ristoro. Il contributo a fondo perduto sarà erogato automaticamente alle oltre 300.000 aziende che lo avevano avuto in precedenza e quindi contiamo per metà di novembre di aver fatto tutti i bonifici''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato