Contenuto sponsorizzato

Esce per una battuta di caccia ma perde la vita per colpa di un malore. La vittima è Fernando Benedetti

A dare l'allarme la moglie che non lo ha più visto rincasare. Il corpo dell'uomo è stato ritrovato nei boschi di Segonzano

Pubblicato il - 03 settembre 2018 - 08:21

SEGONZANO. Si sono concluse in modo tragico le operazioni di ricerca di Fernando Benedetti, 70 anni cacciatore di Madrano. Il corpo dell'uomo è stato ritrovato nei boschi attorno al paese di Segonzano.

 

Era uscito nel pomeriggio per una battuta di caccia e non vedendolo rincasare è stata la moglie a lanciare l’allarme al Numero Unico per le Emergenze 112 verso le 21.15 di ieri sera.

Immediato l’intervento del coordinatore dell’Area operativa Trentino Centrale del Soccorso Alpino che ha inviato sul posto una squadra composta da una decina di soccorritori per setacciare la zona, in collaborazione con i Vigili del Fuoco.

 

Verso le 22 il corpo senza vita di Benedetti è stato trovato in località Cadinel, sopra Segonzano a una quota di circa 1500 m. Vani i tentativi di rianimazione.

 

Da una prima ricostruzione l’uomo sarebbe deceduto a causa di un malore. La salma è stata trasportata con la barella portantina fino alla strada e da lì portata a Segonzano.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 gennaio - 16:08

Secondo una bozza del monitoraggio dell'Iss "Umbria e la Provincia Autonoma di Bolzano sono state classificate a rischio 'Alto' per la terza settimana consecutiva; "questo prevede specifiche misure da adottare a livello provinciale e regionale"

22 gennaio - 11:05

L'Apss conferma l'errore: nell'ospedale di Rovereto sono state somministrate 12 dosi di soluzione fisiologica al posto dei vaccini. A dare la notizia eravamo stati noi de ildolomiti.it, senza ricevere alcuna risposta da parte delle autorità sanitarie. "Gli operatori sono stati informati. Non c'è nessun rischio per i soggetti coinvolti"

21 gennaio - 19:01

Promettono sconti in bolletta e sul canone Rai spacciandosi per operatori di Dolomiti Energia, in realtà è una truffa che serve a far sottoscrivere nuovi contratti all’insaputa degli utenti. L’azienda mette in guardia dai raggiri: “In questi giorni abbiamo ricevuto diverse segnalazioni”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato