Contenuto sponsorizzato

Evade dai domiciliari e quando vede i poliziotti li prende a pugni in faccia, arrestato un 40enne

E' successo a Bolzano. L'uomo si trovava in auto con altre tre persone. Dopo essersi accorti di una volante della polizia hanno cambiato velocemente direzione di marcia, dandosi alla fuga

Pubblicato il - 03 December 2018 - 12:56

BOLZANO. Ha tentato di fuggire colpendo gli agenti di polizia con dei pugni in faccia e una serie di calci agli arti inferiori. Un quarantenne marocchino evaso dagli arresti domiciliari è stato arrestato sabato sera a Bolzano per anche per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate.

 

A insospettire la Polizia, durante il normale controllo del territorio, era stata la manovra sospetta di una vettura con a bordo quattro persone, che, alla vista degli operatori, ha spento le luci e ha cambiato velocemente direzione di marcia, dandosi alla fuga.

 

La volante, notando l’accelerazione del veicolo, ha iniziato l'inseguimento riuscendo a bloccare la macchina, con l’ausilio di un altro equipaggio sopraggiunto, dopo alcune centinaia di metri.

 

Immediatamente, il soggetto seduto accanto al guidatore è sceso dall’auto ed è scappato a piedi nelle vie limitrofe. A questo punto, mentre una delle pattuglie tratteneva i tre uomini ancora nel veicolo, due poliziotti sono corsi dietro al fuggitivo, fermandolo pochi minuti dopo.

 

L’uomo, vistosi in trappola, ha aggredito un operatore con un pugno in faccia e una serie di calci agli arti inferiori. L’agente, nonostante le percosse e con l’aiuto del collega, è riuscito a neutralizzare l'uomo e a renderlo inoffensivo per accompagnarlo poi in Questura.

 

L’uomo è stato quindi arrestato per i reati di evasione, di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate e accompagnato presso la Casa Circondariale di via Dante.

 

Per gli altri tre fermati, tutti stranieri regolari sul territorio e con precedenti di polizia, è scattata la denuncia a piede libero per aver agevolato l’evasione dell’arrestato.

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
02 dicembre - 20:39
Dopo le rivelazioni del sindaco Finato si allungano le ombre sul progetto per il Nuovo ospedale di Cavalese. Ora Cia chiede conto del ruolo avuto [...]
Cronaca
02 dicembre - 15:54
Il Centro in via Dogana 1 ha iniziato ad accogliere le vittime di violenza dai primi anni 2000, partendo da 92 arrivando a 335 nel 2021. [...]
Cronaca
02 dicembre - 19:23
Raffaele Sollecito fu condannato in primo grado nel 2009 e poi definitivamente assolto insieme ad Amanda Knox,  per la morte di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato