Contenuto sponsorizzato

Fa gli abbaglianti per avvisare della pattuglia, multato un 18enne. Nei guai anche un uomo con valori di alcol nel sangue pari a 6 volte il consentito

Nel fine settimana la Polizia Locale delle Giudicarie è stata impegnata in una intensificazione dei servizi di controllo del territorio. In totale sono state contestate 13 sanzioni per violazione alle norme del Codice della strada

Pubblicato il - 15 ottobre 2018 - 15:28

TIONE. Aveva appena superato un posto di contro della polizia locale e mediante l'azionamento delle luci abbaglianti cercava di segnalarne la presenza. Non aveva però fatto i conti con una seconda pattuglia che si trovava a poca distanza e che si è accorta di tutto.

 

A finire nei guai a Tione, nel fine settimana appena terminato, un giovane 18enne che è stato sanzionato dalla polizia locale delle Giudicare che ha provveduto anche a privarlo di un punto dalla patente.

 

Nel fine settimana sono state in totale 13 sanzioni per violazione alle norme del Codice della strada comminate dagli agenti delle Giudicarie. In quattro casi hanno riguardato sorpassi azzardati in centro abitato mentre cinque per l'uso del cellulare alla guida.

 

Sono state denunciate inoltre due persone per guida in stato di ebbrezza alcoolica o sotto l’effetto di stupefacenti. In particolare a Comano, nell’eseguire un posto di controllo, in tarda serata, è stato denunciato un uomo del posto, sorpreso alla guida della propria autovettura con valori di alcol nel sangue pari a 6 volte il consentito. Sempre nelle Giudicarie Esteriori, denunciato in stato di libertà anche un bresciano, sorpreso alla guida sotto l’effetto di cannabis. Per entrambi è scattato il ritiro della patente di guida.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 maggio - 06:01

Si riaccende lo scontro sulla nomina di Divina a presidente del Centro Santa Chiara, Ghezzi: “L'assessore conferma la sua straordinaria faccia tosta, anziché prendere le distanze tira in ballo l’articolo 21 per difendere una figura vicina al suo partito”. E sulla nomina rincara la dose: “Pur di piazzare un uomo di fiducia sono state forzate le leggi”

29 maggio - 09:44

Lo scontro è avvenuto attorno alle 9  e sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco e le forze dell'ordine. Una persona è rimasta bloccata tra le lamiere 

28 maggio - 17:41

La misura riguarda i musei della Provincia, i musei gestiti dalla Soprintendenza per i beni culturali, dalla Fondazione museo storico e dalla Fondazione trentina Alcide De Gasperi. Sono stati invitati ad aderire anche tutti gli altri musei che non appartengono a questi enti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato