Contenuto sponsorizzato

Finiscono nel canalone a 2 mila metri di quota, Soccorso Alpino e Aiut Alpin recuperano tre alpinisti berlinesi sulle Dolomiti

Scivolati per 50 metri, impossibilitati a rimettersi sulla via, sono stati tratti in salvo dall'elicottero e portati illesi al rifugio Roda di Vael dove hanno trascorso la notte

Pubblicato il - 12 giugno 2018 - 09:04

VIGO DI FASSA. L'allarme è stato lanciato poco dopo le 22 di ieri sera dagli stessi alpinisti che non riuscivano più a immettersi sul sentiero, scivolati per 50 metri in un canalone ancora coperto di neve.

 

E' dovuto intervenire il Soccorso Alpino dell'Area operativa Trentino Settentrionale, i vigili del fuoco volontari di zona, che con l'elicottero dell'Aiut Alpin dotato di visori notturni è riuscito a individuare gli escursionisti per poi verricellarli a bordo.

 

E' successo nel Gruppo del Catinaccio, sulle Dolomiti, nella zona di Sella del Campaz a più di 2 mila metri di quota.

 

I tre giovani, due uomini e una donna provenienti da Berlino, avevano già percorso la via ferrata e, per dinamiche ancora da chiarire, sono finiti nel canalone.

 

Impossibilitati a muoversi, forse dopo numerosi tentativi per raggiungere il sentiero, o per la difficile ricezione del telefono, hanno chiesto aiuto soltanto a sera inoltrata.

 

Recuperati illesi, sono stati portati al rifugio Roda di Vael dove hanno trascorso la notte.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 settembre - 16:32

La tragedia è avvenuta nei cieli del cremonese questa mattina. Dalle prime ricostruzioni si sarebbe verificato un incidente in volo: il paracadutista avrebbe sbattuto sull'ala per poi precipitare

20 settembre - 15:30

I dati si stanno consolidando e sono quelli del primo blocco di analisi delle 12. Ci sono comuni dove si era già votato sopra al 30% mentre alcuni restano sotto il 10%. Il dato medio è in linea con le passate provinciali e amministrative

20 settembre - 13:06

E' l'ennesimo episodio di una campagna elettorale che ha visto numerose irregolarità. Nelle scorse ore alcuni manifesti contro uno dei candidati sindaco, con ritratto anche un ragazzo trentino morto nel 2015,  sono stati appesi nelle bacheche  riservate alle affissioni comunali

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato