Contenuto sponsorizzato

Ha un malore mentre guida e l'auto si ferma in bilico sulla stradina pedonale

E' successo all'incrocio tra via Battisti e via Kennedy a Sarnonico. Sul posto le ambulanze di Fondo e Cles, l'elicottero, i vigili del fuoco di zona e i carabinieri 

Pubblicato il - 31 agosto 2018 - 18:16

SARNONICO. Incidente intorno alle 13 in Val di Non, quando un'auto è rimasta in bilico con il rischio di cadere in una stradina pedonale.

 

E' successo all'incrocio tra via Battisti e via Kennedy, il conducente dell'auto stava lasciando l'abitato di Sarnonico in direzione Cavareno, quando ha perso il controllo del mezzo.

 

Tra le ipotesi ci sarebbe quella di un malore del guidatore: la vettura, anche a causa del fondo stradale reso viscido dalla pioggia, ha perso aderenza e ha sbandato per finire la corsa fuori strada. 

 

La macchina si è fermata, come anticipato, in bilico sulla carreggiata. 

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, le ambulanze di Fondo e Cles, l'elicottero, i vigili del fuoco di Sarnonico e i carabinieri per effettuare i rilievi, ricostruire la dinamica e gestire il traffico.

 

I pompieri hanno subito messo in sicurezza l'area e quindi si sono attivati per rimettere l'auto in carreggiata, mentre il personale sanitario ha prestato le cure ai due feriti.

 

Un uomo di 50 anni e una donna di 42 anni sono stati trasportati in ospedale per gli accertamenti e approfondimenti del caso.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ricerca e università
15 August - 12:18
L'obiettivo del nuovo progetto coordinato dalla Fondazione Bruno Kessler “Nevermore”, finanziato nell'ambito del programma Horizon Europe con [...]
Politica
15 August - 11:44
Sono 101 in tutto i contrassegni depositati in vista delle elezioni del 25 settembre e, tra i partiti e i movimenti più noti, sono spuntati [...]
Cronaca
15 August - 12:31
Gli incendi boschivi hanno colpito Spagna, Francia, Portogallo, Austria, Grecia e Croazia, ma anche e soprattutto l’Italia
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato