Contenuto sponsorizzato

I sinti in corteo cantano l'inno nazionale. ''Siamo già tutti 'schedati' fin dalla nascita, italiani da generazioni''

L'iniziativa a Bolzano, organizzata da Nevo Drom, Sinti nel mondo e U giavenHanno,  per rispondere così alle intenzioni del nuovo governo Lega-5Stelle di una 'schedatura' di tutte le comunità sinte e rom presenti sul territorio nazionale

Pubblicato il - 12 luglio 2018 - 17:02

BOLZANO. Hanno sfilato per le vie del capoluogo sudtirolese, hanno suonato e cantato e intonato l'inno nazionale. "Fratelli d'Italia" anche se sinti, italiani come tutti gli altri, in possesso dei documenti, 'schedati' all'anagrafe perché tutti residenti.

 

"Noi Sinti viviamo in Alto Adige da tre e perfino quattro generazioni. Siamo e ci sentiamo al 100% altoatesini". Lo dice Radames Gabrielli, presidente dell'associazione Nevo Drom, all'Ansa che riporta le sue parole. La manifestazione è stata organizzata dalle associazioni Sinte del Trentino Alto Adige Nevo Drom, Sinti nel mondo e U giaven.

 

Hanno organizzato un corteo per rispondere così alle intenzioni del nuovo governo Lega-5Stelle di una 'schedatura' di tutte le comunità sinte e rom presenti sul territorio nazionale. "Siamo già tutti censiti e registrati dalla nascita - ha spiegato Gabrielli - abbiamo una carta d'identità, un codice fiscale".

 

"Noi Sinti siamo al 100% cittadini italiani, abbiamo diritti e doveri come tutti gli altri italiani. Molti di noi hanno un lavoro normale ed altri vorrebbero averlo". Sempre Gabrielli: "La paura è che le nostre condizioni di vita diventino ancora più difficili".

 

All'iniziativa era presente anche l'Anpi e l'ex sindaco di Bolzano Luigi Spagnolli.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 13 agosto 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
17 agosto - 19:36
Rino Mazzurana, 71 anni, era molto attivo nella comunità di Brentonico. Maestro in passato della banda giovanile, ha insegnato alla scuola [...]
Cronaca
17 agosto - 18:46
Nelle ultime ore la protezione civile ha diramato un avviso di allerta gialla per maltempo in Trentino e, come spiega a il Dolomiti l'ingegnere [...]
Montagna
17 agosto - 18:13
L'escursionista di Brescia si trovava sulla ferrata delle Aquile sulla Paganella. Un'altra alpinista è stata colpita da un sasso mentre scalava la [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato