Contenuto sponsorizzato

Il Capodanno inizia male in Paganella, si ferma la cabinovia e alcuni turisti rimangono bloccati dopo il cenone

Sul posto si sono portati i vigili del fuoco volontari di Andalo e il Soccorso Alpino. Il guasto tecnico è stato riparato in circa 20 minuti

Pubblicato il - 01 gennaio 2018 - 11:42

ANDALO. Inizio di anno per nulla tranquillo per alcuni turisti che ieri sera avevano deciso di salutare il 2017 in quota con un cenone di capodanno nei rifugi del Doss Pelà.

 

Dopo una serata tranquilla all'insegna del buon cibo e del divertimento sono però arrivati i problemi. Nel momento di scendere, infatti, la cabinovia che collega il Doss Pelà con Andalo, attiva per il servizio notturno di fine anno, si è bloccata facendo rimanere in tanti appesi nel vuoto.

 

Il tutto è avvenuto attorno all'una di notte quando in molti, terminata la cena e fatto il brindisi di mezzanotte, stavano facendo rientro a casa.

 

Alcuni passeggeri, giustamente preoccupati della situazione hanno immediatamente fatto il numero unico di emergenza e sul posto si sono portate le squadre dei vigili del fuoco volontari di Andalo con i mezzi e la strumentazione tecnica per le emergenze di questo tipo. In supporto anche il Soccorso alpino.

 

L'intervento, però, non è stato necessario. All'opera si sono messi anche i tecnici della cabinovia che nel giro di circa 20 minuti sono riusciti a riparare il guasto e riportare a terra i passeggeri. "Immediatamente si sono attivati e tecnici e tutto si è risolto in poco tempo" dice Ruggero Ghezzi, direttore del Consorzio SkipassPaganella. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 ottobre - 18:59

Le incertezze sembrano riguardare un po' tutto l'apparato organizzativo. Bruno Bizzaro: "Il nocciolo di tutto è naturalmente la sicurezza di operatori, pazienti e clienti. Non tutte le farmacie dispongono di locali separati che possono essere adibiti per questo scopo e che possono essere sanificati regolarmente"

24 ottobre - 19:44

Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 162 positivi a fronte dell'analisi di 2.513 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi a 6,45%. Sono 71 le persone che presentano sintomi. Ci sono 63 pazienti in ospedale e 4 in terapia intensiva

24 ottobre - 19:17

In serata atteso l’intervento di Conte per annunciare le nuove misure restrittive: la bozza del Dpcm (ALL’INTERNO) prevede la sospensione delle attività per piscine, centri benessere e centri ricreativi. Per contrastare la diffusione del contagio alle superiori la didattica digitale integrata passa al 75% sul totale delle lezioni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato