Contenuto sponsorizzato

Il comune di Riva per la parità di genere: “Lotta, senza se e senza ma, alla violenza contro le donne”

L’amministrazione di Riva del Garda ha aderito al ‘Patto dei Comuni per la parità di genere e contro la violenza’ un documento che nasce con l’obbiettivo di promuovere una società più equa, priva di stereotipi di genere e realmente paritaria

Di Tiziano Grottolo - 23 agosto 2018 - 20:44

RIVA DEL GARDA. Tramite una delibera della Giunta l’amministrazione comunale ha recentemente sottoscritto il ‘Patto dei Comuni per la parità di genere e contro la violenza’, un documento che impegna il comune a ideare e sostenere azioni concrete basate sull’eguaglianza e la valorizzazione delle differenze per una società più equa, priva di stereotipi di genere e realmente paritaria.

 

Il Patto è stato sottoscritto per la prima volta l’8 marzo di quest’anno dai dodici sindaci delle città metropolitane di Milano, Roma, Torino, Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Messina, Napoli, Palermo, Reggio Calabria e dei Comuni di Padova e Varese.

 

All’interno del documento, che si articola in undici punti, si legge: “Noi Sindache e Sindaci aderiamo a questo Patto con la consapevolezza che la mancanza di pari opportunità tra donne e uomini, pur nella valorizzazione delle differenze, equivale alla violazione di un essenziale diritto umano e condanniamo qualsiasi forma di violenza e di potere di un sesso sull’altro” - e ancora - “Come sancito dalla Convenzione di Istanbul, la violenza di genere è conseguenza della disparità tra uomini e donne e si configura all'interno della nostra società come un fenomeno di carattere strutturale e non episodico o emergenziale ed è quindi opportuno perseguire, come indicato nella stessa Convenzione “le quattro P”: prevenzione, protezione delle vittime, perseguimento dei colpevoli, attuazione di politiche integrate”.

 

Obiettivi concreti del documento sono la sensibilizzazione contro la diffusione di stereotipi, il sostegno dei centri antiviolenza e case rifugio, il coinvolgimento degli uomini in tema di parità, oltre ad adoperarsi per il supporto alla conciliazione dei tempi famiglia-lavoro. Tutte le azioni in questo senso saranno condivise tra le istituzioni e le organizzazioni della società civile già impegnate sul tema.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 ottobre - 20:30

Se le incertezze sono tante, tantissime, e il momento è delicato per l'emergenza Covid-19, le parole del presidente Maurizio Fugatti non aiutano a chiarire nulla o quasi. Non si capisce il senso di una conferenza stampa convocata in questo modo e di questo tenore per spiegare quanto succede in Trentino alla luce dell'ultimo Dpcm del premier Giuseppe Conte

25 ottobre - 20:07

Sono state poi registrate 12 positività tra bambini e ragazzi in età scolare e sono in corso le verifiche per procedere alla quarantena di altre classi, che attualmente riguarda 122 unità

25 ottobre - 19:16

La Provincia di Bolzano ha emesso una nuova ordinanza con valenza da lunedì 26 ottobre a martedì 24 novembre: bar e ristoranti potranno continuare a lavorare con gli orari attuali ma nuove restrizioni, mentre nelle scuole la didattica a distanza sarà portata solo nelle superiori al 50%. La misura più dura riguarda però il coprifuoco dalle 23 alle 5. In questo arco di tempo non ci si potrà muovere dal proprio domicilio se non muniti di autocertificazione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato