Contenuto sponsorizzato

Incendio alla Pisoni, ci sono due milioni di danni. Le fiamme hanno distrutto il capannone

I vigili del fuoco hanno lavorato senza sosta. Sulle cause si fa strada l'ipotesi di un cortocircuito elettrico

Pubblicato il - 11 agosto 2018 - 09:17

SARCHE. L'odore di bruciato e danni per 2 milioni di euro. Questo è quello che è rimasto del tremendo incendio che ha distrutto il capannone della ditta “Pisoni”.

 

L'incendio è scoppiato nella tarda serata di giovedì e le fiamme in poco tempo hanno avvolto l'intero stabile distruggendolo quasi completamente. Il titolare, Oreste Pisoni, accortosi di quello che stava accadendo dalla propria abitazione ha subito dato l'allarme e sul posto si sono portati immediatamente i vigili del fuoco volontari che si sono messi subito al lavoro utilizzando schiuma e molta acqua tanto da svuotare i serbatoi di accumulo del paese di Sarche.

 

Il capannone era stato costruito una decina di anni fa e l'incendio ha ingoiato qualsiasi cosa. Le cause del violento incendio non sono ancora certe ma si fa strada l'ipotesi che le fiamme siano nate da una scintilla derivante dal malfunzionamento di un impianto elettrico.

Quello che resta dopo l'incendio di questa notte alla Pisoni

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 01 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

02 giugno - 06:01

Ci sono date che incarnano più di altre i passaggi decisivi della storia di un Paese. Il 2 giugno 1946 ha per una famiglia roveretana una doppia valenza, legata alla vicenda di un fante partito per la guerra in Africa settentrionale, caduto prigioniero degli inglesi e ritornato in patria proprio quando c'era da decidere tra "Repubblica" e "Monarchia". Riabbracciati i propri cari, Aldo Farinati non avrebbe avuto dubbi su cosa votare

01 giugno - 19:46

Ci sono 5.435 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 685 (326 letti da Apss e 359 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,44% di test positivi. Sono 3 i nuovi casi e nessun morto legato a Covid-19 nelle ultime 24 ore

01 giugno - 18:47

Preoccupano i mesi di settembre e ottobre con l'arrivo dell'influenza ma soprattutto gli affollamenti nei luoghi al chiuso. Ferro: "E' terreno fertile per il coronavirus, riconoscerlo dall'influenza è difficile per questo abbiamo impostato una vaccinazione di massa"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato