Contenuto sponsorizzato

Incidente a Darzo, il seggiolino salva la vita a un bimbo di 10 mesi

L'auto ha sbandato e ha sbattuto ma il bambino, grazie al seggiolino e alle cinture ne è uscito incolume. La polizia locale Valle del Chiese: "Poteva avere gravi conseguenze se il bambino non fosse stato correttamente assicurato"

Pubblicato il - 10 maggio 2018 - 18:36

STORO. E' stato salvato dal seggiolino e dalle cinture ben agganciato al sedile posteriore della macchina. A comunicarlo la polizia locale della Valle del Chiese che su un post su Facebook ha ribadito l'importanza di questi strumenti di sicurezza. Ieri infatti, intorno alle 17, nel centro abitato di Darzo una Bmw ha perso il controllo, forse anche a causa del fondo stradale bagnato, e sbandando è andata a sbattere.

 

Tre i feriti, uno dei quali, un 63enne non ha avuto bisogno di soccorso mentre una donna di 22 anni e un bambino di 10 mesi sono stati portati a Tione. Fortunatamente, però, le conseguenze sono state davvero minime come spiega la stessa polizia locale nel suo post: "L'incidente si è verificato in centro abitato a velocità moderata ma, come dimostrano i danni ai veicoli, poteva avere gravi conseguenze se il bambino non fosse stato correttamente assicurato sul seggiolino, che va usato fino al limite d'altezza di un metro e cinquanta".

 

 

E proprio il seggiolino è stato decisivo "lo dimostra - spiega ancora la polizia locale - il sinistro di ieri dove il bambino, trasportato per precauzione da volontari del servizio ambulanza di Storo, all'Ospedale di Tione di Trento è tornato a casa illeso". Insomma, un messaggio importante da veicolare che sposiamo in pieno. 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.35 del 11 Dicembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

12 dicembre - 05:01

A sinistra sembra cominciato il gioco più amato di quest'area politica: la tafazziana scissione. Il partito di Boato e Coppola probabilmente conta di sfruttare l'onda lunga dei movimenti ambientalisti in Europa ma proprio nome e simbolo rischiano di renderli poco attrattivi e di legarli a vecchie logiche. Molto dispiaciuto il presidente di Futura: ''Non sarà una lista in più a darci maggiore chance di vittoria''

11 dicembre - 19:46

Il versamento a Fratelli d'Italia è apparso nell'ultima inchiesta fatta dall'Espresso. L'attuale presidente dell'associazione è Sergio Berlato, ex Alleanza Nazionale e eletto in Europarlamento quest'anno con Fratelli d'Italia. L'ex presidente dei cacciatori è stata eletta nel 2018 in Parlamento sempre con il partito della Meloni 

11 dicembre - 16:21

Il sindacato si scaglia contro il disegno di legge sponsorizzato da Fugatti “Ritorsioni della provincia verso i familiari dei condannati”. Qualora la norma fosse approvata la Fiom fa appello al governo nazionale “affinché blocchi questo gravissima e insensata deriva della democrazia”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato