Contenuto sponsorizzato

Ingeriscono mix di psicofarmaci e detergenti per sballare, alcuni detenuti del carcere di Spini finiscono in ospedale

Ci sono stati due casi tra giovedì e venerdì. Probabile l'assunzione anche di sostanze stupefacenti.  Immediato l'intervento degli agenti della polizia penitenziaria e dei soccorsi sanitari 

Foto da internet
Pubblicato il - 08 dicembre 2018 - 09:27

TRENTO. Due casi di abuso di sostanze tra i detenuti del carcere di Spini di Gardolo. Sono successi negli ultimi giorni e sarebbero stati causati da una sorta di cocktail tra solventi e farmaci ma non si esclude che a tutto questo possa esserci stata anche l'assunzione di droga.

 

Il primo caso è avvenuto giovedì sera. Ad intervenire sono stati alcuni agenti della polizia penitenziaria e i soccorsi sanitari. Due detenuti, all'interno della propria cella, hanno iniziato a procurarsi delle ferite con una lametta. All'intervento degli agenti, i detenuti in evidente stato di alterazione dovuta all'abuso di psicofarmaci hanno iniziato a minacciarli.

 

Difficile l'intervento sia degli agenti impegnati a tranquillizzarli e a fermarli ma anche del personale sanitario. I due, dopo le prime cure all'infermeria del carcere, sono stati trasferiti all'ospedale Santa Chiara.

 

Il secondo caso di detenuti che avrebbero ingerito dei solventi, è avvenuto ieri mattina. Anche in questo caso è avvenuto il trasporto al Santa Chiara.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 gennaio - 16:59

Una grossa valanga si è staccata sul versante del Dosso di Costalta che dà verso l'Altopiano di Pinè, travolgendo 4 scialpinisti. I due rimasti illesi hanno estratto un compagno, mentre l'altro chiamava i soccorsi. In 2 sono stati elitrasportati all'ospedale per accertamenti

23 gennaio - 16:50

Sono stati tre gli scialpinisti che nel corso di questo pomeriggio sono stati portati in salvo dal soccorso alpino. L'allarme è arrivato alla Centrale unica di emergenza attorno alle 13

23 gennaio - 13:44

L'allerta è scattata intorno alle 12.45 di oggi, sabato 23 gennaio, in zona del Dosso Costalta, parte sud-occidentale del Lagorai tra l’altopiano di Pinè e la val dei Mocheni. Sono in corso le operazioni e le attività di soccorso

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato