Contenuto sponsorizzato

Iraniano fermato al Brennero, aveva un documento falso acquistato in Thailandia per 2 mila euro

Il viaggiatore era munito di biglietti ferroviari validi per la tratta Innsbruck – Verona – Milano Centrale. Il suo obiettivo era quello di arriva in Gran Bretagna

Pubblicato il - 14 May 2018 - 20:25

BRENNERO. Lo spessore di una pagina del passaporto non era conforme al formato standard. E' stato questo il particolare scoperto da un operatore su un documento di un viaggiatore che ieri si trovava sul treno Ec alla stazione del Brennero, proveniente da Monaco di Baviera e diretto a Venezia Santa Lucia. Il viaggiatore era munito di biglietti ferroviari validi per la tratta Innsbruck – Verona – Milano Centrale.

 

Rilevato la difformità nel documento, l'uomo è stato invitato a seguire gli Agenti in ufficio per gli approfondimenti del caso. Il documento è stato quindi sottoposto ad accertamenti più accurati, mediante l’uso di strumentazione apposita, grazie alla quale è emerso che sulla pagina originale con i dati era stata applicata, presumibilmente mediante incollatura, un’ulteriore pagina con pellicola falsificata riportante la fotografia e i dati del latore.

 

Inoltre, da un controllo in banca dati si appurava che il documento ceco in questione risultava oggetto di ricerche ai fini del sequestro. Lo straniero, posto di fronte all’evidenza dei fatti, ha ammesso di non essere cittadino ceco e, previa compilazione del modulo multilingue, ha dichiarato di essere un cittadino iraniano.

 

Il documento, ha spiegato l'uomo, lo aveva acquistato corrispondendo la somma di 2.000 dollari americani, in Thailandia, circa un mese fa, da un cittadino indiano non meglio indicato. L'obiettivo era quello di raggiungere la Gran Bretagna.

Il cittadino iraniano è stato quindi arrestato e tradotto presso la casa Circondariale di Bolzano, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 luglio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ambiente
02 August - 13:55
Negli ultimi 5 anni sono finiti nel lago di Garda 16.745 metri cubi di liquami provenienti dal depuratore di Linfano, ma le acque nere invadono [...]
Cronaca
02 August - 12:35
La provincia di Trento intende acquistare circa un centinaio di questi strumenti, il fabbisogno è stato calcolato sulla base dei [...]
Cronaca
02 August - 12:41
Riapre da mercoledì al Palafiere di Riva del Garda il punto per l'effettuazione dei tamponi sia per i residenti che per i turisti
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato