Contenuto sponsorizzato

Lite nei campi, un operaio conficca una forbice nell'occhio di un collega

L'uomo, un 40enne, ha perso ora la vista dall'occhio sinistro. L'aggressore, un 37enne, rinviato a giudizio. Chiesti 250  mila euro di risarcimento  

Pubblicato il - 12 ottobre 2018 - 08:47

TRENTO. Una lite sul lavoro, nei campi, finita con una forbice conficcata in un occhio a un quarantenne che ora ha perso la vista dalla parte sinistra. E' successo nell'ottobre scorso nei campi di un'azienda agricola trentina e ieri mattina, al tribunale di Trento nel corso dell'udienza preliminare, è stato chiesto il rinvio a giudizio per un uomo di 37 anni, autore dell'aggressione.

 

Sui contorni di quanto accaduto sarà il tribunale a chiarire ma secondo una prima ricostruzione l'operaio agricolo quarantenne si trovava nei campi e stava discutendo con un'altro collega. Ad un certo punto fra i due è arrivato il 37enne che ha colpito il quarantenne con la forbice che aveva in mano centrando l'occhio. I due già si conoscevano anche perché era stato proprio il 40enne ad aiutare il suo aggressore a trovare lavoro proprio in quella azienda agricola.

 

L'uomo colpito con la forbice ha perso la vista dall'occhio sinistro. Il 37enne dovrà ora rispondere di lesioni molto gravi mentre la vittima, costituita parte civile, chiede ora anche un risarcimento di 250 mila euro.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.39 del 23 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 06:01

Europee, politiche (suppletive) e comunali: i seggi sono aperti dalle 7 alle 23, si scelgono 14 europarlamentari (nella circoscrizione nord-orientale), due deputati in sostituzione di Fugatti e Zanotelli, i sindaci e i consiglieri di Levico, Borgo Valsugana, Tione, Terre d'Adige e Folgaria

26 maggio - 11:15

Sul posto si sono portati i vigili del fuoco di Villazzano, i permanenti con il funzionario di turno e la polizia scientifica. E' la terza volta che accade da gennaio 

26 maggio - 08:51

L'uomo, un 36enne, è stato condannato a quattro mesi (pena sospesa) e con una multa di mille euro 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato