Contenuto sponsorizzato

Martignano e Cognola, limite dei 30 all'ora

Nelle zone ad alto attraversamento pedonale sono comparsi i cartelli con le nuove indicazioni di velocità. La richiesta della Circoscrizione accettata dall'amministrazione comunale

Pubblicato il - 27 giugno 2018 - 09:59

TRENTO. Attenzione, nuove segnaletiche stradali a Cognola e Martignano. E nuovi limiti di velocità: in alcuni tratti si dovrà viaggiare entro il limite dei 30 all'ora. Le limitazioni riguardano alcune zone, quelle ad alta 'attraversabilità' pedonale come le vicinanze delle scuole.

 

La richiesta di un intervento viabilistico era arrivata al Comune tramite una delibera approvata dal consiglio circoscrizionale: la comunità dell'Argentario aveva espresso preoccupazione per alcuni tratti di strada in cui l'elevata velocità poteva mettere in pericolo i pedoni, com'era successo con l'investimento di un bambino mentre raggiungeva la scuola. 

 

La decisione presa dall'amministrazione riguarda quindi, a Cognola, un tratto di via alla Veduta, di via Doss, tutta via anselmi, via Jung, via Kofler e la parte iniziale di via San Vito. Zone, queste, molto utilizzate dal traffico pedonale.

 

A Martignano, invece, la parte interessata riguarda il centro storico: piazza Canopi, piazza Meneghin, via alla Formigheta, via don Leone Serafini e un tratto di via Sabbionare. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.31 del 13 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

13 novembre - 19:04

Dopo la storia che abbiamo raccontato di Gianpaolo e Laura sono stati molti i trentini che hanno deciso di offrire il proprio aiuto. Intanto anche oggi hanno trascorso la giornata al freddo. Tra le offerte di aiuto non è mancato anche chi ha deciso di informarsi per pagare una settimana alla coppia in ostello in un B&B dove poter dormire al caldo

13 novembre - 19:56

Il maltempo ha causato sia l’interruzione della fornitura esterna di energia elettrica, necessaria per la trazione dei treni e il funzionamento delle apparecchiature tecnologiche, sia la caduta di alberi sulla linea ferroviaria. Nella giornata odierna si sono registrati non pochi disagi per i viaggiatori, salvo imprevisti la linea dovrebbe essere riattivata nella mattinata di domani

 

13 novembre - 12:44

A esprimere forti perplessità sull'operazione i territori. E arriva la presa di posizione, pubblica, di Simone Santuari, presidente della comunità valle di Cembra a rappresentare anche le preoccupazioni di molti sindaci. Santuari: "Lavoriamo a consolidare il rapporto tra la valle di Cembra e la Rotaliana per cercare di costruire un percorso tra le due Comunità"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato