Contenuto sponsorizzato

Martignano e Cognola, limite dei 30 all'ora

Nelle zone ad alto attraversamento pedonale sono comparsi i cartelli con le nuove indicazioni di velocità. La richiesta della Circoscrizione accettata dall'amministrazione comunale

Pubblicato il - 27 giugno 2018 - 09:59

TRENTO. Attenzione, nuove segnaletiche stradali a Cognola e Martignano. E nuovi limiti di velocità: in alcuni tratti si dovrà viaggiare entro il limite dei 30 all'ora. Le limitazioni riguardano alcune zone, quelle ad alta 'attraversabilità' pedonale come le vicinanze delle scuole.

 

La richiesta di un intervento viabilistico era arrivata al Comune tramite una delibera approvata dal consiglio circoscrizionale: la comunità dell'Argentario aveva espresso preoccupazione per alcuni tratti di strada in cui l'elevata velocità poteva mettere in pericolo i pedoni, com'era successo con l'investimento di un bambino mentre raggiungeva la scuola. 

 

La decisione presa dall'amministrazione riguarda quindi, a Cognola, un tratto di via alla Veduta, di via Doss, tutta via anselmi, via Jung, via Kofler e la parte iniziale di via San Vito. Zone, queste, molto utilizzate dal traffico pedonale.

 

A Martignano, invece, la parte interessata riguarda il centro storico: piazza Canopi, piazza Meneghin, via alla Formigheta, via don Leone Serafini e un tratto di via Sabbionare. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 settembre - 19:33
Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.422 tamponi, 37 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 1,53%. Sono 14 i pazienti che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero, nessun si trova in terapia intensiva ma 3 cittadini si trovano in alta intensità. Sono 5.569 i guariti da inizio emergenza e 574 gli attuali positivi
30 settembre - 18:41

Sarà possibile prenotare un appuntamento (dal 2 ottobre anche online) dal proprio medico di famiglia, negli ambulatori o con la formula del drive through. Al via la campagna per vaccinare le fasce a rischio della popolazione, Apss: “La procedura è sicura inoltre chi è vaccinato evita di ammalarsi di influenza e semplifica la diagnosi della malattia da coronavirus

30 settembre - 18:18

La Provincia di Bolzano informa che gli istituti hanno adottato tutte le procedure previste e hanno seguito le indicazioni stabilite dall’Azienda sanitaria per garantire la tutela della salute degli studenti e del personale scolastico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato