Contenuto sponsorizzato

Muore a 9 anni di leucemia, lutto in Vallagarina

Daniel, figlio di Gabriele Manica, consigliere comunale a Villa Lagarina e organizzatore di CastelFolk, è morto dopo soli due mesi dalla diagnosi. L'annuncio del papà su Facebook: "Mi manchi"

Pubblicato il - 06 giugno 2018 - 10:18

VILLA LAGARINA. A due mesi da quella strana febbre che sembrava non avere spiegazioni. A due mesi da quelle analisi del sangue che diedero la drammatica diagnosi. Nove anni, l'età di Daniel, che è morto a Padova, ucciso dalla leucemia

 

Daniel Manica, il bambino che fino a poche settimane fa giocava spensierato tra le stradine di Castellano, non ce l'ha fatta a superare la malattia che è arrivata come un fulmine. Nemmeno le cure dell'ospedale padovano specializzato in queste patologie ha potuto aiutarlo. La sua infanzia si è spezzata, e si è spezzato anche il cuore di mamma e papà e della sorellina che come lui frequentava la scuola elementare.

 

I genitori, conosciuti a Villa Lagariana, hanno comunicato loro stessi la morte del figlio. Il padre Gabriele, consigliere comunale e molto conosciuto per essere uno degli organizzatori di CastelFolk, ha scritto su Facebook queste parole: "Sei lassù. Ma sei con me. Ti penso sempre e sei nel mio cuore. Mi manchi tanto. Qualche volta se puoi, vienimi in sogno, abbracciami e sorridi"

 

La notizia si è subito sparsa in paese, ha raggiunto tutti quelli che speravano in un miracolo che però non è arrivato. Alessio Manica, ex sindaco di Villa Lagarina, ora consigliere comunale e amico di Gabriele, il papà di Daniel, raccontava ieri in Consiglio lo strazio e il dolore di tutta la comunità di Castellano

 

 

 

 

Potrebbe interessarti
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 marzo 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 marzo - 13:21

Dopo i manifesti per i ''100 anni di Giovinezza'' apparsi ieri oggi è stato attaccato questo striscione sul Lung'Adige. Rigurgiti di fascismo in un clima sempre più avvelenato con anche i trentini (un tempo coesi e forti della propria autonomia) ormai divisi tra un ''noi'' e un ''loro'' sempre più distanti

23 marzo - 17:10

Il motore di ricerca Lyst ha stilato una classifica delle firme più cercate tra i vari siti di alta moda e quelli di e-commerce. Alla fine gli uomini spendono in media più delle donne ma entrambi cercano prima di tutto le sneaker

23 marzo - 13:44

 Dopo la marcia del 15 marzo ieri moltissimi giovani hanno deciso i ripulire le sponde dell'Adige. Sofia Giunta: "Abbiamo lavorato sodo due ore, vogliamo proseguire un percorso concreto, vogliamo sensibilizzare i nostri coetanei e tutta la cittadinanza"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato