Contenuto sponsorizzato

''Noi ti vogliamo ricordare con il sorriso, la gioia e la passione'', il mondo del calcio piange la 19enne Verena Erlacher

Il mondo del calcio femminile, così come l'ambiente altoatesino è in lutto per la prematura scomparsa di Verena Erlacher, giovane calciatrice di appena 19 anni in forza all'Alto Adige Damen, che aveva vestito anche le maglie di Maia Alta e Unterland Damen, oltre a quella dell'Italia Under 17

Pubblicato il - 08 novembre 2018 - 18:30

BOLZANO. "Noi Verena la vogliamo ricordare con il sorriso - commenta l'Alto Adige Damen - la gioia e la passione che lei sapeva darci in campo e fuori. Avremmo voluto rivederla con i nostri colori, ma qualcosa di più grande di tutti noi, il tempo, la vita, non ce lo ha permesso". 

 

Il mondo del calcio femminile, così come l'ambiente altoatesino è in lutto per la prematura scomparsa di Verena Erlacher, giovane calciatrice di appena 19 anni in forza all'Alto Adige Damen, che aveva vestito anche le maglie di Maia Alta e Unterland Damen

 

Calciatrice di grandi prospettive, tanto da aver indossato la maglia della Nazionale Under 17 guidata prima da Enrico Sbardella e poi da Rita Guarino. L'Alto Adige Damen e tutte le società regionali, così come la Lega nazionale dilettanti e il dipartimento di calcio femminile si stringono attorno al dolore della famiglia Erlacher. 

 

E mentre la squadra del capoluogo la saluta "nel modo che a lei faceva ridere quando lo ripeteva dopo le prima volte che lo aveva sentito...ciao poppa!", è stato disposto un minuto di silenzio in occasione delle gare del campionato di serie C, cioè Trento Clarentia-Como e Venezia-Unterland Damen in programma per domenica 11 novembre.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 maggio - 16:09

Fra i 2 positivi uno è minorenne, il numero dei pazienti ricoverati scende a 16, di cui 3 in rianimazione a Rovereto. Ben 1597 i tamponi effettuati

30 maggio - 16:11

Il presidente del Veneto accusa Atene dimenticandosi che al momento nemmeno il nostro Paese permette ai cittadini di circolare tra le regioni e dandosi, in realtà, anche una risposta da solo per quanto da loro deciso: ''Non mi risulta che la sanità della Grecia sia come quella dell'Italia: non accettiamo lezioni da quel Paese''

30 maggio - 16:08

Sono 2.168 le persone guarite dal Covid-19 (+ 18 rispetto a ieri). A queste si aggiungono 805 persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate per due volte negative al test. Il numero complessivo dei guariti fra sicuri e sospetti si attesta a 2.973 (+ 23 rispetto al giorno precedente)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato