Contenuto sponsorizzato

Non si ferma all'alt della polizia e fugge con la moto. Multa di oltre 5 mila euro per un 14enne di Trento

Il minore, in presenza del padre, ha ammesso le proprie responsabilità 

Pubblicato il - 19 febbraio 2018 - 17:00

TRENTO. Non si ferma all'alt della polizia locale e si dà alla fuga. A finire nei guai questa volta è un 14enne di Trento.

 

Il fatto è avvenuto mercoledì 14 febbraio quando una pattuglia della polizia locale impegnata nel controllo del territorio in città nella zona di Trento sud ha intimato l'alt al giovane motociclista, che però non si è fermato, dandosi alla fuga.

 

Gli agenti hanno quindi iniziato l'inseguimento del motociclo che, procedendo a velocità elevata e compiendo sorpassi vietati, cercava di sfuggire.

 

Dopo diversi minuti gli agenti hanno interrotto l'inseguimento per prevenire pericoli e danneggiamenti alla cittadinanza derivanti dalle manovre azzardate del conducente del motociclo. Dopo brevi accertamenti gli agenti hanno raggiunto l'abitazione del conducente, un minore di nazionalità italiana, che in presenza del padre ha ammesso immediatamente le proprie responsabilità.

 

Gli agenti hanno quindi contestato diverse violazioni del codice della strada al genitore, in qualità di responsabile del minore: guida con patente di categoria diversa (art. 116, 5mila euro), velocità pericolosa (art. 141, 41 euro), sorpasso vietato (art. 148, 81 euro), gruppo ottico posteriore non funzionante (art. 79, 85 euro) per aver impennata durante la fuga (art. 170, 81 euro). Contestualmente è stato ritirato il documento di guida e di circolazione del minore e si è proceduto al fermo amministrativo del motociclo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 dell'08 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

08 luglio - 17:49

Negli anni passati dal primo giugno scattava il servizio di guardia attiva stagionale dei sommozzatori del nucleo all'eliporto di Mattarello. Quest'anno qualcuno ha deciso che non fosse necessario e in meno di 40 giorni ci sono già stati 4 morti. Oggi i sub si trovavano a Riva del Garda per un'esercitazione quindi l'elicottero è prima dovuto andare a recuperarli a Dro per poi portarli a Roncone. Una cosa che negli anni passati non sarebbe avvenuta: ecco perché 

08 luglio - 17:18

Attivisti da Toscana e Veneto, membri delle associazioni, animalisti e appassionati di montagna si sono uniti questa mattina in Piazza Dante per condannare la decisione del Presidente Fugatti di abbattere l’orsa Jj4: “Servono linee guida per educare la popolazione a convivere con l'orso”

08 luglio - 18:35

Il totale resta quindi a 5.498 casi e 470 vittime da inizio epidemia. Sono 4.991 i guariti da Covid-19 in Trentino. Nessun decesso e due nuovi contagiati in Alto Adige nelle ultime 24 ore

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato