Contenuto sponsorizzato

''Non so nulla di mio padre, sarebbe bellissimo se qualcuno riconoscesse mia madre nella foto e potesse aiutarmi''

L'appello di Viviana, nata a Rovereto 45 anni fa, sta diventando virale: ''Mi madre era nata a Bolzano. Io non ho mai saputo il nome del mio vero padre, né alcun tipo di informazione su di lui. Ho chiesto a chiunque, ma nessuno sembra conoscere la verità''

Pubblicato il - 17 novembre 2018 - 17:29

TRENTO. Cerca suo padre del quale non sa nulla, nessun tipo di informazione, nessun dettaglio che possa aiutarla nella ricerca. Gli unici indizi sono legati alla sua data di nascita e al luogo (Rovereto il 19 aprile del 1973), che sua madre si chiamava Flavia Dall'Angelo ed era, invece di Bolzano. Viviana ha scritto un post cinque giorni fa sulla pagina Facebook ''Ti Cerco, appelli di persone che cercano le loro origini e i propri cari''. Una pagina che conta oltre 85.000 follower che si è attivata subito per aiutarla nella ricerca. Oltre 2.500 le condivisioni per un post che sta, giustamente, diventando virale.

 

Oggi vive in Alto Adige, in provincia di Bolzano, ma sta cercando di ricostruire il suo passato e per farlo ha bisogno di tutta l'energia della comunità che in questi giorni sta cercando di condividere il suo appello in tutta Italia. Nel post una foto per aiutare la ricerca, nella speranza che il padre riconosca, prima di tutto quella donna che, in costume, su una spiaggia sabbiosa abbraccia quella che a tutti gli effetti è sua figlia. Tra i commenti c'è anche chi suggerisce a Viviana di lasciar perdere, che se un padre ha deciso per 45 anni di non far sapere nulla di sé non vale la pena cercarlo. Ma lei, evidentemente, ha deciso di non mollare, di non darsi per vinta

 

Ritrovare lui, evidentemente, rappresenterebbe ricostruire un tassello della propria vita. Ecco, quindi l'appello completo che ci sentiamo di diffondere a nostra volta per facilitare le ricerche. 

 

 

 

Questo il testo del post: ''Mi chiamo Viviana, sono nata a Rovereto (TN) il 19.04.1973. Mia madre Dall'Angelo Flavia è mancata 3 anni fa, portando con sè il segreto della mia nascita. Io non ho mai saputo il nome del mio vero padre, nè alcun tipo di informazione su di lui. Ho chiesto a chiunque, ma nessuno sembra conoscere la verità.. Mia mamma era nata il 15.07.1945 a Bolzano. Allego una sua foto con me quando era giovane.. Sarebbe bellissimo se qualcuno la riconoscesse e potesse aiutarmi... Grazie a tutti...''

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

26 maggio - 18:16

Il presidente ha spiegato perché ritiene congruo il premio per chi si è battuto in prima linea nonostante 13 milioni arrivino dallo Stato e 20 siano stati tagliati anche al personale sanitario. ''Se si sono fatte 300 ore in prima linea un infermiere può ottenere 1.500 euro netti in busta paga. Se questo è umiliante, come hanno detto i sindacati, io non lo so. Non credo''

26 maggio - 13:07

Quando aveva 12 anni Ibrahim Songne è arrivato dal Burkina Faso a Trento. Qui ha studiato all'Enaip e dopo aver lavorato in un panificio-pasticceria ha deciso di realizzare il suo sogno di aprire un proprio locale. Nel 2018 in via Cavour a Trento apre "Ibris''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato