Contenuto sponsorizzato

Non vogliono i volantini pubblicitari nella cassetta delle lettere, scoppia la rissa e in due finiscono in ospedale

E' successo ieri pomeriggio a Trento. Due uomini stavano facendo volantinaggio quando si sono trovati davanti due residente che mal tolleravano la pubblicità. Sul posto le forze dell'ordine e l'ambulanza

Pubblicato il - 03 novembre 2018 - 08:42

TRENTO. Dalle parole alle mani per colpa della pubblicità. E' successo ieri pomeriggio a Trento dove due uomini, in sella alla propria bici, stavano girando i vari condomìni della città quando si sono trovati davanti, inaspettatamente, due residenti che evidentemente mal tolleravano l'aver la propria buca delle lettere riempita di pubblicità.

 

Ecco allora che tra i quattro si è accesa in un primo momento una discussione che poi si è trasformata in rissa. Uno dei residenti, infatti, avrebbe preso alcuni volantini, li avrebbe strappati e poi gettati a terra. Il tutto davanti alla faccia esterrefatta di chi stava volantinando.

 

Dalle parole grosse sarebbero così volanti anche dei calci e dei pugni tanto che per sedare la rissa è stato chiesto l'intervento delle forze dell'ordine. Sul posto è stata richiesta anche l'ambulanza che ha trasportato due persone all'ospedale Santa Chiara per dei controlli.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 maggio - 18:51

Le disposizioni valide fino al 15 ottobre riguardano lo svolgimento di eventi, competizioni sportive, manifestazioni, convegni, rassegne e iniziative di carattere sovra-regionale, nazionale o internazionale, previsti negli spazi chiusi o all'aperto. Se si vuole provare a organizzare qualcosa è eventualmente necessario seguire protocolli e seguire linee guida speciali

29 maggio - 21:27

Troppo gravi le ferite riportate nel tamponamento, nonostante il tempestivo intervento della macchina dei soccorsi e le successive cure in ospedale, il 67enne si è spento. Le autorità hanno già provveduto a informare l'ambasciata di riferimento per le procedure e gli iter del caso

29 maggio - 19:24

Non sono stati registrati decessi legati a Covid-19 nelle ultime 24 ore. Nessun minorenne tra i nuovi infetti. A Storo ci sono 124 casi da inizio epidemia. Complessivamente ci sono 5.429 casi e 466 decessi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato