Contenuto sponsorizzato

Paura a Gardolo, violento incidente tra auto e furgone che sbandano e salgono sul marciapiede, veicoli distrutti

E' successo intorno alle 17.30 in zona piscine di Trento Nord in via IV novembre all'altezza dell'incrocio con via 8 marzo

Pubblicato il - 05 ottobre 2018 - 18:09

GARDOLO. Incidente intorno alle 17.30 a Gardolo. Un fortissimo botto, una ringhiera divelta e due veicoli distrutti.

 

E' successo in via IV novembre all'altezza dell'incrocio con via 8 marzo subito dopo le piscine di Trento Nord.

Un'arteria, che ancora una volta assiste a un incidente, già oggetto di una petizione da parte dei residenti che da anni chiedono maggiore sicurezza (Qui articolo).

 

Non è ancora chiara la dinamica dell'incidente, ma all'incrocio si è verificato un impatto violentissimo tra un'auto e un furgone. 

 

Le due vetture hanno provato a sterzare per evitare il frontale, ma tra la scarsa tenuta dell'asfalto ormai usurato e la velocità, i conducenti dei rispettivi veicoli hanno sbandato e perso aderenza. 

Il furgone è finito nel parcheggio dello stabilimento, mentre l'auto è salita sul marciapiede per finire la corsa contro la ringhiera e nuovamente il furgone.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanza, vigili del fuoco e polizia locale per effettuare i rilievi e ricostruire la dinamica.

 

Ingenti i danni alle parti anteriori dei veicoli, tanta paura e qualche botta, ma fortunatamente i conducenti hanno riportato ferite e lesioni.

 

Non ci sono altre persone e veicoli coinvolti, in quel momento per fortuna non transitava nessun pedone sul marciapiede.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 giugno - 20:29

Il decesso è avvenuto a Campitello di Fassa, un lutto che ha scosso la comunità. Ci sono 5.438 casi e 468 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 611 per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,16%

04 giugno - 19:59

La motivazione usata dal presidente per i market è che le persone ormai si sarebbero disabituate a fare la spesa la domenica. Ma se il tema è certamente affrontabile (anche i sindacati chiedono le chiusure) richiede analisi e spiegazioni un po' più approfondite perché avrà ricadute in termini economici, occupazionali e di qualità dei servizi. Sulle mascherine per ora resta l'obbligo

04 giugno - 19:07
Complessivamente ci sono 5.438 casi e 468 morti legati a Covid-19 da inizio epidemia. I tamponi analizzati sono stati 611 per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,16%
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato