Contenuto sponsorizzato

Paura a Revò, mansarda e tetto in fiamme

Una densa nuvola di fumo ha avvolto il centro abitato del Paese. I vigili del fuoco volontari di Revò e i corpi limitrofi impegnati nelle operazioni di spegnimento

Pubblicato il - 26 febbraio 2018 - 12:49

REVO'. Tanta paura intorno alle 11 di questa mattina a Revò in Valle di Non, quando si è verificato un vasto incendio in un'abitazione e una densa nuvola di fumo ha avvolto il Paese.

Le fiamme sono partite dalla mansarda e in breve tempo si sono propagate anche al tetto.


Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i vigili del fuoco volontari di Revò, Brez, CagnòClesCloz Romallo,per una sessantina di uomini, oltre all'ambulanza e le forze dell'ordine. In località è arrivato anche l'ispettore dei permanenti di Trento per effettuare i rilievi di rito. 

Le operazioni di spegnimento sono ancora in corso per avviare la bonifica e quindi non è ancora possibile stabilire le cause scatenanti delle fiamme, tra le ipotesi quella della canna fumaria.

 

Fortunatamente non si registrano feriti o intossicati e le persone all'interno dell'abitazione sono state evacuate

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 gennaio - 20:28

Sono 297 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 42 pazienti sono in terapia intensiva e 41 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 4 decessi, mentre sono 38 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

 
 
20 gennaio - 19:22

Il Trentino è il territorio più penalizzato dai tagli sulle forniture operati da Pfizer: calo del 60% sulle dosi. Segnana: Possiamo comunque garantire la continuità delle vaccinazioni a coloro che si erano prenotati, compresi i volontari delle Croci. Poi inizieremo a fare la seconda dose”

20 gennaio - 18:12

Sono state registrare 29 dimissioni e 278 guarigioni. Il numero dei pazienti ospedale scende sotto le 300 persone. Analizzati quasi 4 mila tamponi. Sono state confermate 80 positività riscontrate nei giorni scorsi tramite test antigenico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato