Contenuto sponsorizzato

Paura questa notte in Val di Ledro, una frana arriva vicino alle case

La strada provinciale 119 è stata chiusa per diverse ore. Sul posto i vigili del fuoco del distretto Alto Garda e Ledro oltre ai carabinieri. Questa mattina i geologi della Provincia hanno verificato la situazione 

Pubblicato il - 26 agosto 2018 - 10:25

LEDRO. Paura questa notte in Val di Ledro, Lenzumo, per una frana, probabilmente causata dalle forti piogge, con massi di varia grandezza che sono arrivati vicino alle case.

 

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distretto di Alto Garda e Ledro con i corpi di Concei e quelli di Dro. In un primo momento, attorno alle 2.30, attraverso l'utilizzo della fotoelettrica è stata verificata la situazione e la quantità di materiale arrivata vicino alle case.


Si tratta di diversi metri cubi di sassi. Per garantire la sicurezza è stata chiusa al traffico per alcune ore la strada provinciale 119.

 

Sul posto oltre ai vigili del fuoco si sono portati anche i carabinieri e il servizio strade della Provincia di Trento. Questa mattina si è invece provveduto alla verifica della frana da parte dei geologi della provincia con elicottero.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 gennaio - 20:37

Sono 252 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 36 pazienti sono in terapia intensiva e 43 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi, mentre sono 23 i Comuni con almeno 1 nuovo caso di positività

26 gennaio - 18:51

Cgil, Cisl e Uil: “Mentre in altre realtà si adottavano misure più restrittive per contenere l’avanzata del virus tra la popolazione e mettere in sicurezza il sistema sanitario, il presidente Fugatti nascondeva i dati, preferendo puntare il dito contro i 'presunti virologi' e ignorando l’allarme che arrivava dai medici in prima linea"

26 gennaio - 18:14
Nelle ultime 24 ore sono state comunicate anche 114 positività a conferma dei test antigenici effettuati nei giorni scorsi. Sono state registrate 15 dimissioni e 197 guarigioni
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato