Contenuto sponsorizzato

Prende a calci un cane e si scatena un parapiglia in centro città. Paura in via Suffragio

I negozianti spaventati si sono chiusi all'interno della propria attività. Sono intervenuti i carabinieri a sedare la rissa

Pubblicato il - 11 aprile 2018 - 23:19

TRENTO. Un calcio ad un cane e subito dopo il tentativo anche di aggredire, senza motivo,  il proprietario che aveva cercato di proteggere il proprio animale. 

 

Pugni e calci nel tardo pomeriggio di mercoledì 11 aprile in via Suffragio. Un uomo si trovava sotto i portici e stava passeggiando con il proprio cane di 14 anni. Il tutto stava avvenendo in maniera tranquilla fino a quando, a metà della via, un ragazzo straniero senza alcun motivo ha preso a calci il cane che gli stava passando davanti  per poi scaraventarsi contro il proprietario. 

 

In pochi secondi ne è nato un parapiglia tra i due uomini che dalla parole sono venuti alle mani con calci e pugni. Un situazione che ha spaventato i cittadini presenti e alcune attività commerciali della via i cui titolari si sono chiusi a chiave all'interno del proprio negozio. 

 

Immediatamente sono stati avvertiti i carabinieri di Trento che sono riusciti a sedare la rissa e a raccogliere le varie testimonianze dei presenti. I giovane che ha aggredito prima il cane e poi il suo padrone è stato portato in caserma. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 luglio - 19:17

Il presidente Renato Villotti: " Purtroppo quando uno è debole e disperato tutto gli va bene pur di non morire. E la criminalità si presenta con soldi contanti pronti per essere usati”. Per Confesercenti tra gli interventi utili a superare questa crisi che sta sconvolgendo bar e ristoranti vi è il blocco dello smart working

15 luglio - 17:36
Il totale sul territorio resta così a 5.503 casi e 470 morti da inizio epidemia. Sono stati analizzati 1.138 tamponi. Il presidente della Provincia, Maurizio Fugatti, ha firmato una nuova ordinanza che introduce alcune novità nella gestione delle misure di sicurezza per fronteggiare Covid-19
15 luglio - 17:23

E' arrivata una nuova ordinanza della Provincia per gestire questa fase dell'emergenza coronavirus. Un aggiornamento che si estende fino al 31 luglio e ricomprende linee generali e raccomandazioni di comportamento, misure specifiche per le attività economiche, oltre ai rinvii a provvedimenti nazionali e protocolli di sicurezza

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato