Contenuto sponsorizzato

Quattro motociclisti forzano il posto di blocco dei carabinieri

E' successo in Vallarsa. I militari dell'Arma sono riusciti a rintracciarli grazie alle immagini della videosorveglianza. Si tratta di quattro vicentini che ora dovranno rispondere di un reato penale

Pubblicato il - 23 maggio 2018 - 13:19

ROVERETO. Hanno visto la paletta alzata dei carabinieri e al loro ''Alt'', dopo qualche secondo di tentennamento, hanno aperto il gas e schivando l'auto dell'Arma, si sono dati alla fuga forzando il posto di blocco. E' successo il primo maggio in Vallarsa. Quattro motociclisti originari del vicentino stavano facendo una gita in moto e per aver eluso i controlli che i carabinieri della locale stazione stavano eseguendo a tutela della circolazione stradale, proprio nella giornata della festa dei lavoratori, sono stati beccati una denuncia dai carabinieri.

 

Al rombo dei motori che sopraggiungevano, infatti, i militari avevano intimato il fermo ma i motociclisti, con manovra repentina avevano forzato il posto di blocco dandosi alla fuga. Inutile mettersi all’inseguimento dei centauri che in pochi secondi avevano raggiunto grandi velocità e si erano dileguati. Inoltre il tentativo di inseguimento su quelle strade avrebbe aggiunto pericolo alla circolazione. Ai carabinieri è bastato, invece, acquisire le immagini delle telecamere di sorveglianza poste proprio sulla statale 46 e, risalendo ai motociclisti grazie alle loro targhe, contattarli.

 

Questi, messi alle strette, hanno ammesso le loro colpe. Ora devono rispondere di un reato penale che potrebbe comportare loro la reclusione da sei mesi a cinque anni, oltre alla sanzione amministrativa prevista da un minimo di 84 euro ad un massimo di 335 euro e alla decurtazione di 10 punti dalla patente.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

17 novembre - 13:23

Ecco quali sono le strade chiuse in provincia di Trento e il livello neve sui diversi territori. Fiumi monitorati con Brenta e Leno osservati speciali (anche se i momenti di piena sono stati venerdì notte con portate anche dieci volte superiori al normale)

17 novembre - 13:44

L’incidente è avvenuto poco dopo le 19e30 di ieri, all’altezza di un incrocio che permette di immettersi nella Strada provinciale 34. Nello scontro sono rimasti coinvolti due veicoli, il ferito più grave risulta essere un 33enne

17 novembre - 05:01

Il disegno di legge voluto da Fugatti prevede, per chi ha ricevuto condanne superiori ai 5 anni, l’impossibilità di fare domanda per un alloggio Itea e la rescissione del contratto per coloro che già sono destinatari di un’abitazione, lo stesso principio lo si vorrebbe estendere a tutti i componenti del nucleo famigliare. Dura replica di Ianeselli: “C’è odore di incostituzionalità le famiglie dovrebbero essere aiutate non sbattute sulla strada”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato