Contenuto sponsorizzato

Quattro trentini ubriachi al Merano Wine Festival aggrediscono le forze dell'ordine

Si tratta di giovani dai 19 ai 24 anni. All’arrivo della pattuglia i quattro hanno rivolto frasi oltraggiose ai militari ed uno ha anche minacciato di colpirli

Pubblicato il - 13 novembre 2018 - 09:32

MERANO. Ubriachi e molesti, a finire nei guai sono stati quattro giovani trentini tra i 19 e i 24 anni che si trovavano a Merano per partecipare al “Merano Wine Festival”.

 

I quattro, ubriachi, hanno iniziato a molestare alcuni persone che si trovavo nei locali pubblici tanto che i titolari hanno deciso di chiedere l'intervento delle forze dell'ordine.

 

All’arrivo della pattuglia, contattata da alcuni esercenti, i quattro hanno rivolto frasi oltraggiose ai militari ed uno ha anche minacciato di colpirli. Ricondotti alla calma i quattro trentini sono stati identificati e denunciati all’autorità giudiziaria di Bolzano.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 maggio - 06:01

Si riaccende lo scontro sulla nomina di Divina a presidente del Centro Santa Chiara, Ghezzi: “L'assessore conferma la sua straordinaria faccia tosta, anziché prendere le distanze tira in ballo l’articolo 21 per difendere una figura vicina al suo partito”. E sulla nomina rincara la dose: “Pur di piazzare un uomo di fiducia sono state forzate le leggi”

28 maggio - 18:49

Ci sono 5.423 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 1.132 (769 letti da Apss e 363 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tampone che si attesta a 0,35% 

28 maggio - 15:50

Le strade tra Carli e Agire potrebbero presto incrociarsi. Dopo essere uscito allo scoperto nelle scorse settimane, il noto imprenditore nelle scorse ore ha diramato una lettera aperta alla cittadinanza per trovare convergenze e possibili alleati nella corsa a palazzo Thun, mentre il movimento di Claudio Cia è reduce dalla rottura con Alessandro Baracetti e la coalizione guidata dalla Lega

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato