Contenuto sponsorizzato

Ragazzo e ragazza di 17 anni centrano in moto un capriolo che attraversa la strada

E' successo ieri sera intorno alle 19.30 davanti al campo sportivo di Mezzolombardo, ''De Varda''. L'impatto è stato molto violento

Pubblicato il - 21 ottobre 2018 - 20:13

MEZZOLOMBARDO. Erano in sella alla loro moto quando un capriolo è sbucato fuori dal bosco e lo hanno centrato. Ieri sera, poco dopo le 19.30, una ragazzo e una ragazza di 17 anni erano in sella alla moto guidata dal giovane e stavano transitando davanti al campo da calcio ''De Varda'' di Mezzolombardo, lungo la statale 43.

 

Via Cavalleggeri di Udine costeggia una fitta boscaglia e all'improvviso, proprio all'altezza del campo sportivo, un capriolo è uscito dalla vegetazione per cercare di attraversare la strada. Il giovane non è riuscito ad evitare l'animale e l'ha colpito in pieno sbalzandolo a bordo strada e ferendolo mortalmente.

 

Anche i due giovani per lo scontro sono finiti sull'asfalto rimediando entrambi delle brutte botte. Gli automobilisti di passaggio appena notato l'incidente hanno chiamato i soccorsi. Sul posto sono arrivate due ambulanze e i vigili del fuoco di Mezzolombardo oltre ai carabinieri per i rilievi del caso.

 

I due ragazzi sono stati portati all'ospedale Santa Chiara di Trento ma nessuno dei due era in pericolo. Per il capriolo, invece, non c'è stato nulla da fare. E' morto per le ferite riportate nello scontro ed è stato rimosso dai forestali chiamati sul posto.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 giugno 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

04 giugno - 20:29

Il decesso è avvenuto a Campitello di Fassa, un lutto che ha scosso la comunità. Ci sono 5.438 casi e 468 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 611 per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,16%

04 giugno - 19:59

La motivazione usata dal presidente per i market è che le persone ormai si sarebbero disabituate a fare la spesa la domenica. Ma se il tema è certamente affrontabile (anche i sindacati chiedono le chiusure) richiede analisi e spiegazioni un po' più approfondite perché avrà ricadute in termini economici, occupazionali e di qualità dei servizi. Sulle mascherine per ora resta l'obbligo

04 giugno - 19:07
Complessivamente ci sono 5.438 casi e 468 morti legati a Covid-19 da inizio epidemia. I tamponi analizzati sono stati 611 per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,16%
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato