Contenuto sponsorizzato

Romano Prodi a Bolzano, ''Serve difendere e rafforzare il ruolo dell'Europa''

Per l'ex premier il rafforzamento dell'Unione Europea "è l'unica risposta al doppio passaporto"

Pubblicato il - 17 settembre 2018 - 19:57

BOLZANO. “L'Europa è pluralismo e dobbiamo fare di tutto per difenderla”, le parole sono dell'ex premier Romano Prodi ieri a Bolzano alla presentazione del libro dell’ex addetto stampa del Partito democratico, Carmelo Salvo, intitolato “Con Romano Prodi per un'autonomia vincente”, edito da Praxis Verlag.

 

L'ex presidente della commissione europea nel corso del suo intervento ha stigmatizzato il “sovranismo” in Europa. “E' suicidio – ha affermato – perché o stiamo assieme per avere voce sul mondo oppure rischiamo di tornare al sovranismo e così facendo non avremo nessuna parola”.

 

Il rischio ha spiegato Prodi è la sempre maggiore emarginazione dell'Europa. “Lo vediamo giorno per giorno, per questo motivo dobbiamo correggerla stando però uniti".

 

L'Europa, ha voluto rimarcare più volte l'ex premier, deve essere difesa. “In questa ottica, l'Alto Adige può fungere da 'ponte attivo''.

 

Prodi ha poi detto che l’unica risposta alla questione sul doppio passaporto è quella di “rafforzare il ruolo dell’Unione Europea”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 settembre - 19:47

Nelle ultime 24 ore sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi per un rapporto che si attesta a 0,9%. Contagi a Castelnuovo e nell'Alto Garda

19 settembre - 19:05

La criminalità si insinua tra le piccole e medie imprese con un aumento, nel corso del 2019  delle segnalazioni delle operazioni di riciclaggio. La Cgia di Mestre: “Secondo una nostra stima su dati della Banca d’Italia ammonta a circa 170 miliardi di euro l’anno il fatturato ascrivibile all’economia criminale presente in Italia"

19 settembre - 16:35

Sono stati analizzati 2.375 tamponi, 22 i test risultati positivi e 8 persone presentano sintomi. Il totale in Trentino è di 6.311 casi e 470 decessi da inizio epidemia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato