Contenuto sponsorizzato

Romano Prodi a Bolzano, ''Serve difendere e rafforzare il ruolo dell'Europa''

Per l'ex premier il rafforzamento dell'Unione Europea "è l'unica risposta al doppio passaporto"

Pubblicato il - 17 settembre 2018 - 19:57

BOLZANO. “L'Europa è pluralismo e dobbiamo fare di tutto per difenderla”, le parole sono dell'ex premier Romano Prodi ieri a Bolzano alla presentazione del libro dell’ex addetto stampa del Partito democratico, Carmelo Salvo, intitolato “Con Romano Prodi per un'autonomia vincente”, edito da Praxis Verlag.

 

L'ex presidente della commissione europea nel corso del suo intervento ha stigmatizzato il “sovranismo” in Europa. “E' suicidio – ha affermato – perché o stiamo assieme per avere voce sul mondo oppure rischiamo di tornare al sovranismo e così facendo non avremo nessuna parola”.

 

Il rischio ha spiegato Prodi è la sempre maggiore emarginazione dell'Europa. “Lo vediamo giorno per giorno, per questo motivo dobbiamo correggerla stando però uniti".

 

L'Europa, ha voluto rimarcare più volte l'ex premier, deve essere difesa. “In questa ottica, l'Alto Adige può fungere da 'ponte attivo''.

 

Prodi ha poi detto che l’unica risposta alla questione sul doppio passaporto è quella di “rafforzare il ruolo dell’Unione Europea”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 maggio - 06:01

Ci auguriamo che non ci sia una ''prossima volta'' parlando di epidemie e che quindi questa sia solo un'uscita infelice di Segnana, l'attacco a un organismo professionale che in questi mesi non si è risparmiato per cercare di risolvere le criticità, senza magari tutti quegli elementi in mano alla task force e l'esecutivo, appare davvero ingeneroso

25 maggio - 11:33

Migliora sensibilmente anche la situazione all’interno delle strutture sanitarie bolzanine dove rimangono ricoverati solo 35 pazienti. I posti letto occupati in terapia intensiva sono 3, altri 2 altoatesini si trovano ricoverati nelle cliniche austriache

25 maggio - 11:31

E' successo attorno alle 9. Lo scontro è avvenuto  all'altezza di Lavis. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco e i soccorsi sanitari con l'elicottero. Il traffico è stato bloccato 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato