Contenuto sponsorizzato

Rubavano le offerte in chiesa con il nastro biadesivo, condannati due uomini

Il fatto è successo nel comune di Silandro. I due, originari della Lombardia, sono stati scoperti dai custodi della chiesa 

Pubblicato il - 26 June 2018 - 19:59

SILANDRO. Con una tecnica ormai molto diffusa entravano in chiesa e rubavano i soldi delle offerte che le persone avevano inserito nelle cassette.

 

A finire nei guai sono stati due uomini della Lombardia, pregiudicati e che ieri sono stati condannati dal tribunale di Bolzano. La vicenda è successa a Silandro.

 

I due erano entrati in chiesa ma mentre stavano per impossessarsi del denaro utilizzando del nastro biadesivo sono stati scoperti dal custode della chiesa.

 

Le indagini hanno poi permesso, attraverso anche le immagini delle telecamere, di confermare l'identità dei colpevoli che dopo essere stati fermati dai carabinieri sono ora stati condannati per furto aggravato.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 5 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 March - 20:24

Sono 227 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero. Oggi comunicati 3 decessi. Sono 83 i Comuni che presentano almeno 1 nuovo caso di positività

05 March - 19:50

E' emerso un focolaio allo studentato, 8 ragazzi a San Bartolameo sono risultati positivi e sono in corso in particolare le verifiche su un’altra quarantina di persone. Non si esclude che la diffusione di Covid sia riconducibile a una variante

05 March - 18:56

Ha frequentato una scuola di moda e dopo un periodo di gavetta, la 25enne è rimasta senza occupazione a causa della crisi innescata dall'emergenza Covid-19 ma non si è persa d'animo. Cecilia Bianchi: "Lavoravo in un negozio di tendaggi ma vista la situazione difficile mi sono ritrovata a casa. A quel punto ho iniziato a riflettere sul mio futuro con maggiore forza e ho deciso di rimettermi in gioco con energia con una mia attività"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato