Contenuto sponsorizzato

Segregata nel cassone delle mele per 14 giorni, bolzanino arrestato per sequestro di persona e tortura

E' successo a Sommacampagna, la donna è una bracciante agricola di origini polacche che lavorava per l'uomo originario dell'Alto Adige

Pubblicato il - 30 agosto 2018 - 11:53

VERONA. Il suo aguzzino un 53enne originario di Bolzano, mentre lei è una donna di 44 anni arrivata in Italia dalla Polonia per la raccolta delle mele, rinchiusa dall'uomo in un cassone per la frutta per due settimane. La scoperta del terribile sequestro di persona è avvenuta martedì scorso a Sommacampagna, nei filari che costeggiano l'autostrada.

 

Alcuni operai di passaggio hanno infatti avvertito alcune grida e subito hanno allertato le forze dell'ordine. Sono immediatamente intervenuti sia gli agenti della Polizia Stradale che i Carabinieri della compagnia di Villafranca

 

Nemmeno il tempo di liberarla, e verificare come fosse stremata dalla lunga prigionia sotto il sole cocente, che a bordo di un trattore si è avvicinato il bolzanino che per la Procura della Repubblica è l'autore del sequestro. Gli agenti e i militari, che già si erano fatti un'idea della situazione, hanno arrestato l'uomo con l'accusa di sequestro di persona e tortura.

 

Da quanto si apprende, sembra che la donna lavorasse nell'azienda agricola e che la decisione di imprigionarla sia stata conseguente ad un litigio. L'uomo, che forse con lei aveva avuto una relazione, nei 14 giorni di prigionia le concedeva soltanto una bottiglietta d'acqua e una mela al giorno.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.53 del 30 Maggio
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 giugno - 19:46

Ci sono 5.435 casi e 466 decessi in Trentino per l'emergenza coronavirus. I tamponi analizzati sono stati 685 (326 letti da Apss e 359 da Fondazione Mach) per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,44% di test positivi. Sono 3 i nuovi casi e nessun morto legato a Covid-19 nelle ultime 24 ore

01 giugno - 18:47

Preoccupano i mesi di settembre e ottobre con l'arrivo dell'influenza ma soprattutto gli affollamenti nei luoghi al chiuso. Ferro: "E' terreno fertile per il coronavirus, riconoscerlo dall'influenza è difficile per questo abbiamo impostato una vaccinazione di massa"

01 giugno - 18:40

Il presidente della Pat ha parlato a lungo anche della questione nidi e materne tradendo un pensiero evidentemente comune nella Giunta di vedere queste strutture come dei meri parcheggi di bambini. Tutto è ricollegato al tema economico: ''Così i genitori possono tornare a lavorare''. Si torna a circolare liberamente in regione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato