Contenuto sponsorizzato

Sentiero bloccato da fine ottobre, la Sat chiede e il sindaco dispone la chiusura: c'è pericolo

In località Foci di San Giacomo il sentiero Claudio Fedrizzi è interrotto da quando il maltempo ha flagellato il territorio. Oggi con provvedimento contingibile e urgente il primo cittadino ha disposto la chiusura

Pubblicato il - 06 dicembre 2018 - 18:43

RIVA DEL GARDA. Chiuso il sentiero del Berghem ''Claudio Fedrizzi'' nel tratto in località Foci di San Giacomo. Il maltempo di fine ottobre ha provocato gravi danni in tutta la provincia e tuttora permangono zone pericolanti, a rischio, che devono essere liberate e messe in sicurezza. E' il caso del sentiero 434 intitolato alla memoria del compianto Claudio Fedrizzi (per anni dipendente comunale a Riva e membro del Gruppo Sentieri della Sat) che segue l'itinerario Foci - Laste Basse - Berghem - Campi di Riva - San Martino.

 

 

Un distacco di materiale roccioso blocca il passaggio da oltre un mese e visto il conseguente pericolo per la pubblica incolumità, il sindaco con un provvedimento contingibile e urgente ha deciso di chiuderlo in quel tratto. La segnalazione è arrivata dalla sezione di Riva del Garda della Sat: il sentiero, infatti, che da San Giacomo sale a Campi, presenta della condizioni di pericolosità per gli utenti, causa la caduta di materiale, che lo ha reso impraticabile.

 

 

La Sat, rilevando che sono in fase di organizzazione le attività di sgombero del materiale - che saranno eseguite indicativamente entro il mese di gennaio - ha chiesto e ottenuto dal Comune l’adozione di provvedimenti immediati di chiusura, così da garantire la sicurezza degli escursionisti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 maggio - 06:01

Sono 35 le aziende che in queste ultime tre settimane hanno scelto di sottoporre i propri dipendenti al test sierologico. Azelio De Santa: "Le aziende investono su questo strumento di indagine, ed è giusto che ricevano un riscontro efficiente da parte dell'Azienda sanitaria. Nella fase-2 e nella fase-3, infatti, l'obiettivo sarà quello di localizzare velocemente i focolai e gestirli in modo veloce e efficace. Serve chiarezza"

30 maggio - 11:20

Il corpo dell’uomo classe 1942 è stato ripescato dalle acque del lago di Garda, secondo una prima ricostruzione dei carabinieri l’episodio sarebbe riconducibile a un omicidio-suicidio

30 maggio - 10:34

E' obbligatorio che le attrezzature di spiaggia (lettini, sedie a sdraio, teli, stuoie) siano distanziate di almeno un metro e mezzo.  L'attrezzatura consegnata ai propri clienti dai gestori di esercizi pubblici posti sulla spiaggia pubblica dovranno essere disinfettati a ogni cambio di persona o nucleo famigliare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato