Contenuto sponsorizzato

Si distaccano 2 mila metri cubi di fango e roccia, bloccato il tunnel della provinciale

La strada tra Alto Adige e Austria del Passo Stalle è rimasta bloccata dopo un forte temporale

Pubblicato il - 24 agosto 2018 - 17:19

ANTERSELVA. Sono crollati circa 2.000 metri cubi di materiali nella frana che si è staccata sul pendio che sovrasta la provinciale di Passo Stalle in Alto Adige. I violenti temporali di questi giorni, infatti, hanno causato un grosso distaccamento di detriti che come un fiume si sono riversati sulla strada andando a invaderla completamente bloccando il passaggio tra la parte italiana e quella austriaca

 

 

Una parte della strada e l'accesso all'adiacente al tunnel, che è stato completamente invaso dal fango e dalle pietre, dal lato italiano del passo, quello che parte da Anterselva, è stato chiuso al traffico e rimarrà in queste condizioni almeno fino a martedì prossimo.

 

In queste ore, infatti, sono al lavoro gli operatori del Servizio strade, i vigili del fuoco volontari, i Carabinieri, il Servizio forestale e la Croce Bianca e ben quattro ruspe stanno cercando di asportare i circa 2.000 metri cubi di materiale ma si teme che i temporali previsti per il fine-settimana possano rallentare le operazioni di sgombero.

 

 

Nella mattinata di martedì è previsto un nuovo sopralluogo ad opera dei tecnici dell'Ufficio geologia della Provincia: solo allora verrà deciso se riaprire la strada nei tempi previsti, spiega una nota della Provincia di Bolzano.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 maggio - 06:01

Sono 35 le aziende che in queste ultime tre settimane hanno scelto di sottoporre i propri dipendenti al test sierologico. Azelio De Santa: "Le aziende investono su questo strumento di indagine, ed è giusto che ricevano un riscontro efficiente da parte dell'Azienda sanitaria. Nella fase-2 e nella fase-3, infatti, l'obiettivo sarà quello di localizzare velocemente i focolai e gestirli in modo veloce e efficace. Serve chiarezza"

30 maggio - 10:34

E' obbligatorio che le attrezzature di spiaggia (lettini, sedie a sdraio, teli, stuoie) siano distanziate di almeno un metro e mezzo.  L'attrezzatura consegnata ai propri clienti dai gestori di esercizi pubblici posti sulla spiaggia pubblica dovranno essere disinfettati a ogni cambio di persona o nucleo famigliare

29 maggio - 16:49

Molto di questa stagione estiva ai tempi di Covid-19 si potrebbe giocare in casa per un ritorno a un turismo degli anni '70. D'altra parte le ferie restano un po' un rebus, l'ipotesi è quella di aprire confini e frontiere il prossimo 3 giugno, mentre si tratta sulla riapertura del Brennero con l'Austria che ha garantito almeno un corridoio di transito dagli altri Paesi

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato