Contenuto sponsorizzato

Si distaccano 2 mila metri cubi di fango e roccia, bloccato il tunnel della provinciale

La strada tra Alto Adige e Austria del Passo Stalle è rimasta bloccata dopo un forte temporale

Pubblicato il - 24 agosto 2018 - 17:19

ANTERSELVA. Sono crollati circa 2.000 metri cubi di materiali nella frana che si è staccata sul pendio che sovrasta la provinciale di Passo Stalle in Alto Adige. I violenti temporali di questi giorni, infatti, hanno causato un grosso distaccamento di detriti che come un fiume si sono riversati sulla strada andando a invaderla completamente bloccando il passaggio tra la parte italiana e quella austriaca

 

 

Una parte della strada e l'accesso all'adiacente al tunnel, che è stato completamente invaso dal fango e dalle pietre, dal lato italiano del passo, quello che parte da Anterselva, è stato chiuso al traffico e rimarrà in queste condizioni almeno fino a martedì prossimo.

 

In queste ore, infatti, sono al lavoro gli operatori del Servizio strade, i vigili del fuoco volontari, i Carabinieri, il Servizio forestale e la Croce Bianca e ben quattro ruspe stanno cercando di asportare i circa 2.000 metri cubi di materiale ma si teme che i temporali previsti per il fine-settimana possano rallentare le operazioni di sgombero.

 

 

Nella mattinata di martedì è previsto un nuovo sopralluogo ad opera dei tecnici dell'Ufficio geologia della Provincia: solo allora verrà deciso se riaprire la strada nei tempi previsti, spiega una nota della Provincia di Bolzano.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 ottobre - 13:31

In questi giorni emergono tante segnalazioni di persone in difficoltà nel rapporto con le autorità sanitarie. Anche l'Ordine dei medici si è speso per potenziare e ottimizzare il contact tracing: un sistema forte di tamponi/tracciamento/isolamento per fronteggiare la diffusione dell'epidemia. Zeni: "C'è anche un coinvolgimento scarso delle professioni sanitari. Alla Centrale Covid sono preparati, ma troppo pochi per gestire l'iter"

26 ottobre - 12:23

Le nuove regole contenute nell'ultimo Dpcm firmato dal presidente Conte prevedono la chiusura dei bar e ristoranti alle 18. Accanto alla indignazione di molti c'è anche chi, come Stefano Bertoni, decide di "trasformare i limiti in opportunità''

26 ottobre - 11:23

Ci sono 127 pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri e 27 quelli nelle strutture private convenzionate, mentre sono sempre 12 le persone che ricorrono alla terapia intensiva. Sono 35 i cittadini in isolamento nella struttura di Colle Isarco

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato