Contenuto sponsorizzato

''Sono io l'assassino'', uccide la moglie a coltellate. In tasca la confessione

Una donna di Bressanone, Monika Gruber, è stata trovata nel suo appartamento sul letto matrimoniale dai figli, esanime. Subito gli inquirenti hanno indirizzato le loro indagini sul marito che non era reperibile. E' stato trovato in stazione. Ora è agli arresti

Pubblicato il - 20 aprile 2018 - 13:24

BRESSANONE. "Sono io l'assassino di mia moglie". Aveva in una tasca della sua giacca un bigliettino con la confessione, Robert Kerer. Sarebbe stato lui, il marito 58enne, ad uccidere Monika Gruber, la donna trovata morta, questa mattina, in un appartamento di via Alta Angelo Custode con diverse ferite da arma da taglio in più parti del corpo. Si tratta di una donna di 57, brissinese, che da qualche giorno era scomparsa e non dava più sue notizie ad amici e parenti. I figli si sono, quindi, recati, nella casa dei genitori e hanno trovato la madre morta sul letto matrimoniale.

 

Subito hanno dato l'allarme e hanno contattato il padre il quale gli avrebbe risposto "sto cercando di raggiungere vostra madre". Immediatamente sono stati chiamati i carabinieri che sono giunti sul posto e hanno sigillato l'area. E' quindi arrivata la squadra investigativa della scientifica e sono cominciate le indagini che, da subito, hanno diretto i primi sospetti sul marito della donna.

 

L'uomo non era in casa al momento del rinvenimento del corpo e risultava irreperibile ma gli inquirenti non hanno perso tempo e in breve tempo lo hanno rintracciato. Si trovava alla stazione di Bressanone. Qui lo hanno fermato e condotto in caserma dove è stato ascoltato dagli uomini dell’Arma per alcune ore, al termine delle quali è stato sottoposto a fermo indiziato di delitto. L’uomo è stato, quindi, trasferito nel carcere di Bolzano a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

E nella sua giacca è stato trovato un biglietto scritto in tedesco "Sono io l'assassino di mia moglie". L'uomo era stato trovato in stato confusionale nei pressi della stazione. Presentava varie ferite sul corpo e non si esclude che avesse in mente di togliersi la vita gettandosi sotto un treno. Davanti agli inquirenti,  si è comunque avvalso della facoltà di non rispondere e il gip ha convalidato l'arresto. L'omicidio risalirebbe a qualche giorno fa.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 novembre - 05:01

Il consigliere pentastellato non ci sta: il manifesto va cambiato perché manda un messaggio sbagliato. "Non va inculcato nella testa dei bambini che il papà è un orco". Non si è fatta attendere la reazione di Non una di meno-Trento: "Per contrastare ogni discriminazione e fenomeno oppressivo dobbiamo guardare alla sua radice e non annacquare tutte le situazioni in riferimenti generici privi di contesto"

22 novembre - 08:22

Si tratta di Luca Bettega. Sul posto si sono portati i carabinieri e il medico legale. E' stata disposta l'autopsia per accertare le causa della morte 

21 novembre - 19:19

Per l'assessora provinciale competente questo sarebbe ''un segnale importante'' per aiutare chi quotidianamente convive con i problemi legati all'handicap eppure le variabili in gioco sembrano essere davvero troppe. La norma rischia di valere per pochissimi casi. Meglio sarebbe stato potenziare la legge nazionale che prevedere di favorire lo smart working per i genitori di figli disabili

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato