Contenuto sponsorizzato

Studente con due insufficienze non ammesso alla IV Scientifico, il Tar conferma la bocciatura

Il giovane di un liceo scientifico trentino  è arrivato alla fine dell'anno con due insufficienze: matematica e informatica. I genitori si sono rivolti al Tar.  A pesare anche la sua incostanza nello studio e l'impossibilità di colmare le lacune nel periodo estivo

Foto tratta da internet
Pubblicato il - 18 settembre 2018 - 09:28

TRENTO. E'  stato respinto il ricorso presentato al Tar da parte dei genitori di un ragazzo frequentante un liceo trentino che non è stato ammesso alla quarta classe dello scientifico per due insufficienze, quelle in matematica e in informatica. 

 

Per il giovane la discontinuità nell'impegno scolastico unita ai voti non buoni hanno portato alla bocciatura e i genitori hanno cercato tutte le vie per evitare che il figlio ripetesse l'anno, anche quella amministrativa. 

 

Ieri, però, è arrivata la decisione del Tar che ha ritenuto legittima la decisione che il consiglio di classe aveva preso lo scorso giugno. Per  gli insegnanti le gravi lacune del ragazzo erano tali da ritenere impossibile che potessero essere colmate con lo studio estivo. La decisione è stata contestata dai genitori che, in difesa del figlio, avevamo portato la sua capacità di recupero. Il giovane, infatti, ad inizio anno aveva ben cinque insufficienze per arrivare poi a fine anno con due. Per questo i genitori ritenevano che il ragazzo potesse essere ammesso alla classe successiva con debito in due materie da recuperare in estate

 

Il Tar ha però deciso di respingere il ricorso e di confermare quindi la bocciatura. “Il consiglio – viene spiegato – sulla base della propria esperienza e sensibilità ha ritenuto che, nonostante il recupero nel corso dell'anno di molte insufficienze , il comportamento pregresso dello studente , connotato da incostanza e da un'applicazione limitata  a determinati ambiti, non consentisse una prognosi favorevole quanto alla possibilità di rimediare nel breve periodo le gravi insufficienze residue nelle materie indirizzo matematica ed informatica”

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 20:14

Ci sono 118 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 173 positivi a fronte dell'analisi di 3.132 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

29 ottobre - 19:15

Continuano a salire i contagi e i ricoveri tra le persone che hanno oltre i 70 anni. L'allarme arriva dai dati e dalle analisi fatte dall'azienda sanitaria trentina che mostrano un picco di contagi proprio nei prossimi giorni. Ferro: "Dei 686 morti avuti ne abbiamo più di 600 che sono collegati ad età superiori a 70 anni"

29 ottobre - 18:14

Sono stati analizzati 3.132 tamponi, 173 i test risultati positivi e il rapporto contagi/tamponi si attesta al 5,5%. In totale ci sono 118 pazienti in ospedale. Tra i nuovi positivi, 59 hanno più di 70 anni

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato