Contenuto sponsorizzato

Tamponamento a catena sulla MeBo, auto distrutte e viabilità in tilt

E' successo intorno alle 10.30 in zona Terlano. Sul posto ambulanze, autosanitaria, vigili del fuoco e carabinieri

Pubblicato il - 26 novembre 2018 - 13:42

TERLANO. Grave incidente lungo la MeBo. E' successo in zona Terlano intorno alle 10.30, quando si è verificato un tamponamento a catena.

 

Sono tre i veicoli coinvolti, un'auto è finita contro un mezzo pesante e un altra macchina nulla ha potuto per evitare l'impatto contro i mezzi già incidentati.

 

Un botto fortissimo e auto distrutte, oltre al mezzo pesante fortemente danneggiato nella parte posteriore.

 

Immediato l'allarme e sul posto si sono portati i soccorsi, ambulanze e autosanitaria, vigili del fuoco di Terlano e i carabinieri per effettuare i rilievi, ricostruire la dinamica e gestire il traffico.

 

I pompieri e le forze dell'ordine hanno messo in sicurezza l'area, mentre il personale medico ha prestato le cure ai feriti, che sono stati trasportati all'ospedale.

 

Disagi alla viabilità tra l'intervento dei sanitari, la rimozione dei mezzi incidentati e la pulizia della sede stradale dai numerosi detriti.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 maggio - 06:01

Si riaccende lo scontro sulla nomina di Divina a presidente del Centro Santa Chiara, Ghezzi: “L'assessore conferma la sua straordinaria faccia tosta, anziché prendere le distanze tira in ballo l’articolo 21 per difendere una figura vicina al suo partito”. E sulla nomina rincara la dose: “Pur di piazzare un uomo di fiducia sono state forzate le leggi”

29 maggio - 09:44

Lo scontro è avvenuto attorno alle 9  e sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco e le forze dell'ordine. Una persona è rimasta bloccata tra le lamiere 

28 maggio - 17:41

La misura riguarda i musei della Provincia, i musei gestiti dalla Soprintendenza per i beni culturali, dalla Fondazione museo storico e dalla Fondazione trentina Alcide De Gasperi. Sono stati invitati ad aderire anche tutti gli altri musei che non appartengono a questi enti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato