Contenuto sponsorizzato

Tra rampichini abbandonati e il ritrovamento di un portafoglio (rubato), l'impegno dei cittadini per pulire Gardolo

Grande partecipazione per l'iniziativa 'Puli...AMO Gardolo', il Comitato via Giarrette in azione tra Roncafort e piazzale Pioppeto. La presidente: "E' necessario aprire una riflessione invece sulle deiezioni dei cani: l'amore per il proprio animale, ma non per l'ambiente è un controsenso sul quale aprire una discussione"

Di Luca Andreazza - 14 aprile 2018 - 13:15

GARDOLO. Un paio di rampichini abbandonati, un portafoglio rubato qualche tempo fa e ritrovato (ovviamente vuoto) e cinque bidoni condominiali pieni tra vetro, plastica, alluminio e residuo.

 

Questo il risultato del Comitato via Giarrette a Gardolo che questa mattina si è riunito per l'iniziativa 'Puli...AMO Gardolo'. "Un momento - spiega la presidente Giovanna Viesi in Forti - per socializzare e conoscersi meglio tra gli abitanti della nostra zona e allacciare rapporti umani senza la fretta degli impegni quotidiani".

 

Una ventina di persone si sono raggruppate in strada e quindi si sono concentrati principalmente lungo la ferrovia, il sottopasso della ciclabile di Roncafort fino al piazzale del Pioppeto. 

 

I cittadini si impegnano per il territorio

"Qualche tratto - conclude la presidente - era ben mantenuto perché è passato qualche altro comitato, mentre in altre zone abbiamo raccolto tantissima immondizia, molto datata. E' necessario aprire una riflessione invece sulle deiezioni dei cani: l'amore per il proprio animale, ma non per l'ambiente è un controsenso sul quale aprire una discussione per il rispetto reciproco".

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 04 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

05 luglio - 11:58

La candidata di “Si può fare” sostiene di essere la prima e unica donna in corsa per la carica di sindaca a Trento, ma non è così. Nel 2009 e nel 2015 Sinistra e Lega Nord presentarono due donne, mentre oggi c’è la candidata pentastellata: “Si vede che la mia avversaria non segue l’attività politica della città, nel M5s non abbiamo problemi con la parità di genere”

05 luglio - 10:19

Mentre a Bolzano si riparte oggi con i negozi aperti ad orario completo dopo due mesi di chiusura per il lockdown dando spinta all'economia, a Trento entra in vigore la legge di Failoni e Fugatti che stabilisce la chiusura dei punti vendita. 
E' scontro con il Comune, l'assessore Stanchina: "Ancora una volta una confusione terribile e danni economici per la città. L'Amministrazione farà di tutto per tutelare i propri commercianti"

05 luglio - 12:27

L'incidente è avvenuto sul territorio di Brentonico. La donna è stato trasportata in ospedale a Rovereto

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato