Contenuto sponsorizzato

Tragedia sulle Dolomiti, una donna precipita in un dirupo e muore

E' successo lungo il sentiero 710 che dalla Val Vanegia porta al rifugio Mulaz a quota 2.900 metri circa. Immediato l'allarme lanciato dal marito, ma l'equipe medica e il Soccorso alpino non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell'escursionista

Pubblicato il - 07 luglio 2018 - 17:26

PRIMIERO SAN MARTINO DI CASTROZZA. Tragedia sulla Dolomiti, una donna è morta dopo essere precipitata diversi metri in un dirupo.

 

E' successo sul Mulaz, a circa 2.906 metri, un monte situato nella parte settentrionale delle Pale di San Martino.

 

La donna in compagnia del marito stava percorrendo il sentiero 710 che dalla Val Vanegia porta al rifugio Mulaz, quando ha perso l'equilibrio per precipitare nel dirupo, forse a causa del ghiaino.

 

Il marito ha immediatamente lanciato l'allarme e il Soccorso alpino dell'area operativa Trentino orientale è subito entrato in azione. 

 

E' stato attivato anche l'elicottero e dopo il sorvolo per individuare l'area, l'equipe medica e i tecnici del Soccorso alpino si sono calati sul luogo dell'incidente.

 

Purtroppo però le ferite e le contusioni della caduta si sono rivelate fatali, i soccorsi non hanno potuto far altro che constatare il decesso della donna.

 

Dopo il recupero la salma è stata trasportata alla camera mortuaria di Fiera di Primiero.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 05 dicembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

06 dicembre - 05:01

I vertici delle Stelle alpine redigono un documento (all'interno in forma completa) per chiarire un futuro che guarda fino alle prossime provinciali. I paletti per un dialogo sembrano stringenti più per il carroccio che per gli ex alleati. "Differenziarsi dalle visioni dei partiti nazionali e in antitesi ai partiti centralisti, nazionalisti, anti europeisti e a quei leader nazionali che vedono nel Trentino una terra di conquista"

06 dicembre - 10:58

Gli impianti di videosorveglianza, pubblici e privati presenti in zona, hanno permesso di individuare l’autovettura dei due rapinatori. La donna faceva da "palo" mentre il marito bloccava le persone e le minacciava con un coltello 

06 dicembre - 10:17

E' successo nelle prime ore di questa mattina. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco i soccorsi sanitari con l'elicottero e il soccorso alpino. L'uomo ha riportato gravi ferite agli arti inferiori

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato