Contenuto sponsorizzato

Tragedia sulle Dolomiti, una donna precipita in un dirupo e muore

E' successo lungo il sentiero 710 che dalla Val Vanegia porta al rifugio Mulaz a quota 2.900 metri circa. Immediato l'allarme lanciato dal marito, ma l'equipe medica e il Soccorso alpino non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell'escursionista

Pubblicato il - 07 luglio 2018 - 17:26

PRIMIERO SAN MARTINO DI CASTROZZA. Tragedia sulla Dolomiti, una donna è morta dopo essere precipitata diversi metri in un dirupo.

 

E' successo sul Mulaz, a circa 2.906 metri, un monte situato nella parte settentrionale delle Pale di San Martino.

 

La donna in compagnia del marito stava percorrendo il sentiero 710 che dalla Val Vanegia porta al rifugio Mulaz, quando ha perso l'equilibrio per precipitare nel dirupo, forse a causa del ghiaino.

 

Il marito ha immediatamente lanciato l'allarme e il Soccorso alpino dell'area operativa Trentino orientale è subito entrato in azione. 

 

E' stato attivato anche l'elicottero e dopo il sorvolo per individuare l'area, l'equipe medica e i tecnici del Soccorso alpino si sono calati sul luogo dell'incidente.

 

Purtroppo però le ferite e le contusioni della caduta si sono rivelate fatali, i soccorsi non hanno potuto far altro che constatare il decesso della donna.

 

Dopo il recupero la salma è stata trasportata alla camera mortuaria di Fiera di Primiero.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

21 settembre - 11:37

Sono 21 i primi cittadini che possono già festeggiare l'elezione, mentre il successivo spoglio a partire da martedì 22 settembre va a comporre il nuovo consiglio comunale. In totale sono 56 i territori che presentano un solo candidato sindaco

21 settembre - 11:00

Il caso è stato comunicato ieri sera e immediatamente dall'azienda sanitaria e dalla scuola sono stati attivati i protocolli per il contenimento del contagio. Il presidente: "Il caso è stato gestito in maniera corretta. Il bambino appena avuto i sintomi non ha più frequentato la scuola e la famiglia è stata rispettosa del patto di corresponsabilità"

20 settembre - 15:21

Lo stesso locale era stato chiuso la settimana scorsa per lo stesso motivo: al momento del controllo erano presenti 80 persone, alcune delle quali erano intente a ballare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato