Contenuto sponsorizzato

Truffa le assicurazioni, giovane trentino si è trovato intestatario di 10 auto

A un giovane, residente nel basso Trentino, gli è arrivato a casa il pagamento di una polizza assicurativa mai sottoscritta. Dopo essersi rivolto all'agenzia ha scoperto che era intestatario a sua insaputa di 10 auto. La truffa orchestrata da un napoletano 

Pubblicato il - 06 dicembre 2018 - 09:01

ROVERETO. Non si faceva problemi a produrre documenti falsi e poi li usava per assicurare delle auto che circolavano a Napoli indicandone come intestatario il nome di un giovane trentino. Quest'ultimo si è accorto di quello che stava accadendo nel momento in cui gli è arrivata a casa la scadenza di pagamento di un premio assicurativo che era riferito ad una polizza che però lui non aveva mai sottoscritto per un veicolo che non aveva mai visto.

 

Così, rivolgendosi all'assicurazione e appurando che effettivamente i dati nella polizza erano i suoi ma che le firme erano state contraffatte, ha deciso assieme all'agenzia assicurativa di andare a fondo scoprendo di essere intestatario, in tutto, di 10 auto.

 

Da qui sono partite le indagini da parte dei carabinieri scoprendo la persona che aveva messo in piedi l'intero sistema. Si tratta di un napoletano, Domenico Russo, che avrebbe usato lo stesso metodo con altre persone di mezza Italia.

 

Ieri mattina davanti al giudice, l'uomo è stato riconosciuto da diversi testimoni di varie assicurazioni confermando che le polizze erano state sottoscritte da lui usando dati falsi. Russo è stato condannato a 9 mesi di reclusione, pena sospesa, e al risarcimento di 5 mila euro per ciascuna delle tre compagnie assicurative coinvolte.

 

Video del giorno
Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 febbraio 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 febbraio - 19:01

Il video mostra chiaramente cosa pensava il consigliere leghista prima di diventare presidente e cioè che per un decennio tutti abbiano mentito sul ritorno del lupo in Trentino (pensiero confermato dalla parlamentare Cattoi pochi giorni fa). Ora che è alla guida della Pat ha accesso a documenti e studi e può parlare con quegli stessi dirigenti che definiva con una ''impostazione ideologica''. Interrogazione di Ugo Rossi ''al fine di meglio tutelare l’immagine dell’istituzione che rappresenta''

20 febbraio - 20:33

L'esponente di Civica Trentina diventerebbe vicepresidente ma nella maggioranza qualcuno vorrebbe negargli gli Enti locali. Sul fronte della giunta regionale, Kompatscher non sembra convinto di affidare all'esponente di Agire l'assessorato 'pesante' delle Politiche sociali

20 febbraio - 20:07

Ieri l'intervento dei carabinieri del Ros e dei carabinieri di Trento, ma anche gli agenti della Digos e della Direzione centrale della polizia di prevenzione hanno portato all'arresto di sette persone appartenenti ad una cellula anarco-insurrezionalista

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato