Contenuto sponsorizzato

Truffa le assicurazioni, giovane trentino si è trovato intestatario di 10 auto

A un giovane, residente nel basso Trentino, gli è arrivato a casa il pagamento di una polizza assicurativa mai sottoscritta. Dopo essersi rivolto all'agenzia ha scoperto che era intestatario a sua insaputa di 10 auto. La truffa orchestrata da un napoletano 

Pubblicato il - 06 dicembre 2018 - 09:01

ROVERETO. Non si faceva problemi a produrre documenti falsi e poi li usava per assicurare delle auto che circolavano a Napoli indicandone come intestatario il nome di un giovane trentino. Quest'ultimo si è accorto di quello che stava accadendo nel momento in cui gli è arrivata a casa la scadenza di pagamento di un premio assicurativo che era riferito ad una polizza che però lui non aveva mai sottoscritto per un veicolo che non aveva mai visto.

 

Così, rivolgendosi all'assicurazione e appurando che effettivamente i dati nella polizza erano i suoi ma che le firme erano state contraffatte, ha deciso assieme all'agenzia assicurativa di andare a fondo scoprendo di essere intestatario, in tutto, di 10 auto.

 

Da qui sono partite le indagini da parte dei carabinieri scoprendo la persona che aveva messo in piedi l'intero sistema. Si tratta di un napoletano, Domenico Russo, che avrebbe usato lo stesso metodo con altre persone di mezza Italia.

 

Ieri mattina davanti al giudice, l'uomo è stato riconosciuto da diversi testimoni di varie assicurazioni confermando che le polizze erano state sottoscritte da lui usando dati falsi. Russo è stato condannato a 9 mesi di reclusione, pena sospesa, e al risarcimento di 5 mila euro per ciascuna delle tre compagnie assicurative coinvolte.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 maggio - 06:01

E questa emergenza Covid-19 ha portato in luce pregi e difetti della Dad. Una professoressa: "Stabilizzarsi tramite il concorso? In Trentino sembra che non sia possibile". La sindacalista Cinzia Mazzacca: "A rischio la continuità didattica in molte scuole della nostra provincia, un docente potrebbe trasferirsi in un altro territorio"

26 maggio - 21:28

Una presa di posizione del critico d'arte che annuncia una querela per diffamazione nei confronti dei consiglieri provinciali del Pd. Sgarbi: "Offendono un anno di lavoro, il Caravaggio sarà a Rovereto. Nessuna 'magra figura', nessuna 'improvvisazione', nessuna 'politica degli annunci', nessuno 'smacco', nessuna 'ridicolizzazione', se non da parte di chi penosamente interroga"

27 maggio - 10:37

L'uomo stava scendendo con un amico dalla Roccia Baitone con gli sci quando è avvenuto l'incidente. Lascia moglie due figli e nipotini

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato