Contenuto sponsorizzato

Ubriaco chiede aiuto per una finta aggressione e poi minaccia di morte la moglie con un coltello

Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Merano. Uno di loro è rimasto ferito ad un polso nel cercare di disarmare il 45enne 

Foto archivio
Pubblicato il - 05 giugno 2018 - 09:41

MERANO. Chiama i soccorsi sanitari riferendo di essere stato vittima di una aggressione ma poco dopo brandisce un coltello contro la moglie. La vicenda è avvenuta a Merano e ad intervenire sono stati i Carabinieri.

 

Un'aliquota della Radiomobile, nel corso di una perlustrazione, era stata chiamata in un'abitazione di un 45enne, del luogo, il quale aveva contattato personale sanitario, riferendo falsamente di aver subito un aggressione.

 

Dopo essere giunti sul posto e aver constatato che l’uomo versava in condizioni psico-fisiche precarie a causa dell'alcol, gli operatori si sono accorti che il soggetto brandendo un coltello, ha iniziato a inveire e minacciare di morte la moglie.

 

Il pronto intervento dei carabinieri, al quale il soggetto ha opposto una ferma resistenza, ha consentito di disarmarlo e condurlo presso la caserma dove, al termine degli accertamenti di rito, è stato tratto in arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale e minaccia grave.

 

Nel corso dell’attività, uno dei militari intervenuti ha riportato una lieve lesione a un polso e 8 giorni di prognosi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 01:29

Se il Pd è il primo partito, la lista di Ianeselli è il secondo nel blocco del centrosinistra autonomista a quota 7,94%, tallonato dal Patt e poi da Futura. Nel centrodestra fa due consiglieri Fratelli d'Italia e tre la lista Trento Unita Merler Sindaco. La Lega piazza 5 esponenti

22 settembre - 20:12

Sono 13 le persone che ricorrono alle cure del sistema sanitario, nessun paziente si trova in terapia intensiva ma 5 cittadini sono in alta intensità. Sono 5.355 i guariti da inizio emergenza e 558 gli attuali positivi

22 settembre - 18:37

Al terzo posto Marcello Carli, deludente per l'impegno profuso in campagna elettorale ma fermatosi di poco sopra il 5%. Un dato, comunque che doppia il Movimento 5 Stelle di Carmen Martini, intorno al 2,5% (cinque anni fa l'M5S aveva ottenuto l'8%) e anche Onda Civica di Filippo Degasperi che supera di poco gli ex colleghi di partito

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato