Contenuto sponsorizzato

Un grosso cervo investito da due auto tra Cavalese e Ora: traffico in tilt. Pericolo ungulati anche tra Pinzolo e Campiglio

Il grande esemplare è stato colpito prima da un'auto e poi, sbalzato, da un altro veicolo proveniente nell'altra direzione di marcia. Sono intervenuti i vigili del fuoco di Montagna. Rischi anche in zona Sant'Antonio di Mavignola lungo Viale delle Dolomiti

Foto d'archivio
Pubblicato il - 25 marzo 2018 - 14:45

MONTAGNA. Una lunga colonna e traffico rallentato sia a salire che a scendere, ieri sera, lungo la strada delle Dolomiti, la statale 48 che collega Cavalese a Ora ed Egna. La causa: l'investimento di un grosso cervo che ha coinvolto due veicoli in entrambe le direzioni di marcia. Il grande esemplare di ungulato, intorno alle 20.30 di ieri sera, è uscito dal bosco all'improvviso e, complice anche il buio, è stato colpito prima da un'auto e poi, sbalzato, contro una secondo mezzo che proveniva nell'altra direzione di marcia.

 

L'animale è morto sul colpo e entrambi i veicoli sono rimasti molto danneggiati. Fortunatamente nessuno degli automobilisti è rimasto ferito gravemente. Sul posto sono arrivati i carabinieri di Egna e i vigili del fuoco volontari di Montagna che per una decina di minuti hanno chiuso completamente la strada in entrambe le direzioni di marcia, per eseguire la pulizia e il ripristino della viabilità.

 

E ieri anche dall'altra parte del Trentino, in zona Madonna di Campiglio, i vigili del fuoco volontari hanno diffuso sui social l'allert per la presenza di grossi ungulati lungo la strada che da Campiglio scende verso Pinzolo. Cervi e cerbiatti, soprattutto lungo Viale Dolomiti di Brenta, vicino a Sant'Antonio di Mavignola, rappresentano un grave pericolo per la viabilità. Dunque attenzione massima. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 16 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

18 novembre - 12:56

La neve caduta in grandi quantità e appesantita anche da pioggia e temperature in risalita è instabile in molte zone. I tecnici: ''Al di sopra dei 2200 m circa gli abbondanti accumuli di neve ventata degli ultimi giorni sono instabili. Queste possono distaccarsi già in seguito al passaggio di un singolo appassionato di sport invernali e, a livello isolato, raggiungere grandi dimensioni''

18 novembre - 12:33

L'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Visite ambulatoriali e prelievi potranno subire qualche disservizio". Nel frattempo i sindacati Cgil, Cisl e Uil hanno proclamato un'assemblea sindacale per quanto riguarda le autonomie locali per venerdì 22 novembre dalle 9 alle 13 alla Sala della cooperazione in via Segantini a Trento

18 novembre - 12:38

Nel programma domenicale "Non è l'arena", condotto su La7 da Massimo Giletti, è andata in onda una discussione isterica sull'Alto Adige tra Vittorio Feltri e Michaela Biancofiore, decisamente poco utile alla causa della comprensione della realtà provinciale da parte del grande pubblico nazionale. Alla complessità si è preferita la cagnara, perché insulti e visi avvampati - conditi da gravi inesattezze storiche - fanno più audience

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato