Contenuto sponsorizzato

Un nazionale paralimpico esce di pista con lo snowboard, centra un albero e distrugge il caschetto, elitrasportato al Santa Chiara

E' successo in Bondone lungo la pista Lavaman. Immediato l'intervento degli addetti pista della polizia locale e dell'elisoccorso

Pubblicato il - 21 febbraio 2018 - 13:07

TRENTO. Grave incidente sulle piste da sci in Bondone questa mattina. E' successo intorno alle 11 lungo la Lavaman: un atleta della nazionale paralimpica in allenamento sulla montagna di Trento ha perso il controllo del proprio snowboard.

 

Il 35enne non è riuscito a fermare la sua corsa e si è schiantato contro un albero a bordo pista. Un impatto violento, tanto da rompere il caschetto e l'uomo ha perso conoscenza.

 

Immediatamente l'allarme e sul posto si sono portati gli addetti pista della polizia locale che hanno subito attivato l'elisoccorso. Il personale sanitario ha stabilizzato l'atleta, che nel frattempo ha ripreso conoscenza, per il trasporto all'ospedale Santa Chiara di Trento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 gennaio - 13:32

Il presidente della Provincia, assieme agli altri rappresentanti regionali leghisti, ha fatto da apripista del Capitano e ha cercato di sfoderare tre provvedimenti ''immagine'' adottati in Trentino nel primo anno di governo. Sul bonus bebè ha ricordato orgoglioso che ''non vale per tutte le famiglie'' (sia mai che si faccia una cosa per tutta la comunità) ma ha finito per esagerare sui ''limiti''

19 gennaio - 12:21

Erano all’incirca le 6e45 di mattina quando un furgoncino, parcheggiato in un garage, ha preso fuoco. Per diradare la coltre di fumo che aveva invaso il piano interrato i pompieri hanno utilizzato dei potenti ventilatori 

17 gennaio - 19:46

L’associazione cacciatori nel mirino di Filippo Degasperi: “Com’è possibile che l’ex direttore dell’Ufficio faunistico della Pat ricopra il ruolo direttore generale dell’Associazione Cacciatori Trentini, mentre si trova ancora in aspettativa?”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato