Contenuto sponsorizzato

Va a raccogliere i funghi e non torna a casa, trovato morto dopo una caduta di 40 metri

L'uomo è un settantaquattrenne di Tonadico che viveva da solo. Questa mattina i familiari hanno dato l'allarme ma le ricerche si sono concluse nel modo più tragico possibile

Pubblicato il - 19 agosto 2018 - 13:37

PRIMIERO. Era andato a raccogliere i funghi ma non ha fatto rientro a casa e questa mattina è stato ritrovato senza vita tra i boschi. Si sono concluse nel modo più tragico possibile le ricerche di un settantaquattrenne di Tonadico. L'uomo era uscito di casa ieri da solo per andare alla ricerca di funghi.

 

Alla sera però, non è rientrato a casa ma vivendo da solo nessuno si è accorto nell'immediato del fatto. Questa mattina i familiari lo hanno cercato senza però avere risposta e una volta che si sono accorti che l'uomo non aveva fatto rientro a casa, preoccupati, hanno dato l'allarme. Erano circa le 9.45 quando sono cominciate le ricerche.

 

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino Orientale del Soccorso Alpino ha subito organizzato le operazioni con del personale di terra. Hanno partecipato alle ricerche anche i vigili del fuoco e la guardia di finanza, per un totale di una ventina di uomini coinvolti. Prima che potessero intervenire le unità cinofile, il corpo senza vita dell’uomo è stato trovato nei pressi di Maso Tais (Tonadico).

 

Non è ancora chiaro quanto possa essere accaduto anche se dalle prime ricostruzioni si presume che l’uomo sia scivolato mentre stava cercando i funghi e sia precipitato lungo una scarpata per circa 40 metri. La salma è stata portata alla cappella mortuaria di Primiero (Pieve).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 maggio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 maggio - 06:01

E questa emergenza Covid-19 ha portato in luce pregi e difetti della Dad. Una professoressa: "Stabilizzarsi tramite il concorso? In Trentino sembra che non sia possibile". La sindacalista Cinzia Mazzacca: "A rischio la continuità didattica in molte scuole della nostra provincia, un docente potrebbe trasferirsi in un altro territorio"

27 maggio - 08:58

I due escursionisti stavano risalendo il Canalone Neri, sulle Dolomiti di Brenta, quando uno dei due è scivolato per diverse centinaia di metri. I soccorritori non hanno potuto fare nulla

26 maggio - 17:13

Nella riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, presieduto dal commissario del governo Sandro Lombardi, si è stabilita la rimodulazione delle forze di polizia, tornate a svolgere le proprie normali attività. Sulla movida, invece, previsto un rafforzamento di controlli nel corso del fine settimana, con agenti e militari che saranno impegnati in un'opera di monitoraggio e informazione. Il prefetto: "La situazione è più tranquilla che in altre città. Ma se i trentini non rispetteranno le regole useremo il pugno duro"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato