Contenuto sponsorizzato

Viaggiava con un manganello tonfa e un tirapugni a portata di mano, nei guai un 36enne

Il conducente dell'autocarro con rimorchio è stato fermato dalla polizia locale di Trento in via Sanseverino. Gli agenti volevano controllare il rispetto dei tempi di percorrenza e velocità, ma in cabina hanno trovato i due oggetti

Pubblicato il - 24 agosto 2018 - 11:54

TRENTO. Un manganello tonfa e un tirapugni, questo quanto ritrovato dalla polizia locale di Trento nell'autocarro con rimorchio di un polacco di 36 anni.

 

Il 36enne è stato fermato in via Sanseverino, l'intenzione degli agenti era quello do verificare tempi di guida e velocità. Un normale controllo per approfondire il rispetto delle normative.

 

Nel corso dell'operazione un agente ha però notato all'interno della guida due oggetti particolari.

 

Un manganello tonfa, un'arma tradizionale che trae origine dalle arti marziali, composto da un un'impugnatura di 12 centimetri e una lunghezza tra i 50 e i 60 centimetri, ma anche un tirapugni. 

 

In Italia per l'acquisto e la detenzione di questi oggetti è necessario il possesso di un'apposita licenza: la polizia ha così denunciato e sequestrato queste armi.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

23 settembre - 17:49

Sono stati analizzati 2.227 tamponi, 22 i test risultati positivi, nessun minorenne. Il rapporto contagi/tamponi si attesta a 0,99%. Sono 6 le persone che presentano sintomi

23 settembre - 16:35

Il massimo rappresentante della Lega in Trentino, colui che è presidente del partito di governo in provincia commenta sui social che con Ianeselli a sindaco di Trento la città è caduta in basso e poi sotterra il livello della discussione con questo commento rivolto a Rossella, una utente che si è azzardata a commentare quanto da lui postato

21 settembre - 16:55

I carabinieri hanno rinvenuto, nascosti nella camera da letto, 350 grammi di hashish. La difesa dei due fidanzati accusati di spaccio: “È per uso personale”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato