Contenuto sponsorizzato

A luglio oltre 8 mila fulmini e record di giorni piovosi. Chicchi di grandine con un diametro di oltre 2 centimetri

L'analisi di Meteotrentino evidenzia che luglio 2019 è risultato più piovoso e più caldo della media. Particolarmente elevato il numero di giorni piovosi tanto che in alcune stazioni si sono superati i massimi storici. Anche il numero di fulmini totale caduto in luglio risulta il più alto dal 2001

Pubblicato il - 05 agosto 2019 - 17:44

TRENTO. E' stato un luglio quasi da record quello che abbiamo appena trascorso con grandine che in alcuni casi ha raggiunto i due centimetri di diametro ma anche perché ci sono stati 8373 fulmini, un valore questo che è il più alto dal 2001 e batte il precedente record che era di 6594 fulmini.

 

Questi alcuni dei dati che sono stati elaborati da Meteotrentino e che mettono in evidenzia un mese certamente più piovoso ma anche più caldo della media.

 

Per quanto riguarda il Trentino le ondate di calore sono state due: la prima di fine giugno e un’altra onda è stata registrata tra il 23 e il 27 luglio.

 

La temperatura media mensile di luglio è stata di 24,4 gradi ed è risultata superiore alla media di 1,4 gradi. La temperatura massima ha raggiunto i 36,2 gradi ed è stata toccata il 24 luglio. Non siamo però arrivati al record storico di 40,4 gradi toccati il 6 luglio 1952. La minima assoluta di 13,9 gradi, registrata il primo giorno del mese, è superiore alla media delle minime assolute (12 gradi) ma molto inferiore ai 16 gradi raggiunti il 19 luglio del 1967.

 

Ad essere superiori alla media nel mese di luglio sono state invece le precipitazioni. A Trento Laste si sono misurati ben 124,2 millimetri a fronte di una media di 87 millimetri.


Da rilevare che il numero di giorni piovosi, (in cui la precipitazione risulta maggiore di 1 mm), è stato particolarmente elevato: 17 giorni infatti è il nuovo record e supera il precedente di 14 giorni del luglio 1972.

 

Stessa situazione di piovosità elevata e caldo è stata registrata anche nelle altre stazioni, fatta eccezione per Malé dove le temperature medie mensili sono risultate leggermente inferiori alla media. Va inoltre evidenziato che il record di giorni piovosi è stato battuto anche a Predazzo (19 giorni nel 2019 e 18 nel 2014) mentre nelle altre stazioni resistono i record precedenti. Inoltre a Cavalese il massimo di temperatura mensile risulta inferiore solo a quella del luglio 2016.

 

Come evidenziato all'inizio, nel mese di luglio sono stati registrati 8373 fulmini. Tale valore è il più alto dal 2001 e batte il precedente record che era di 6594 fulmini. Il giorno con più fulmini è stato il 25 luglio quando ne sono stati registrati 1653.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 settembre - 14:56

L'incidente è avvenuto questa mattina poco prima di mezzogiorno. Le operazioni di soccorso sono durate più di due ore quando i due sono stati recuperati

27 settembre - 14:11
L'incidenza sul territorio provinciale si attesta a 36,85, mentre Bolzano è a 32,33 e la media italiana a 15,42. Più del doppio e un'altra Regione cerchiata in rosso è la Liguria che segna un 34,48 e in queste ore è stata inserita dalla Svizzera come "zona rossa". Un'incidenza per il Trentino alta anche nell'analisi degli ultimi 14 giorni
27 settembre - 13:36

L'amministrazione informa inoltre che l’istituto scolastico ha adottato tutte le procedure previste e ha seguito le indicazioni del protocollo stabilite in accordo con l’Azienda sanitaria per garantire la tutela della salute degli studenti e del personale scolastico

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato